L'urgenza è una condizione patologica caratterizzata da temporaneo compenso delle funzioni vitali e che, in assenza di tempestivo e adeguato trattamento, può evolvere verso l’emergenza e richiede un soccorso adeguato e tempestivo.

Il piano dell’emergenza urgenza della Regione FVG disciplina l’organizzazione funzionale e strutturale con la quale la Regione regolamenta e garantisce, in maniera omogenea su tutto il territorio regionale, il soccorso pre-ospedaliero ai cittadini colpiti da improvvise patologie che presentano caratteristiche di emergenza ed urgenza; delinea i principi generali dell’organizzazione della rete regionale dell’emergenza-urgenza anche con riferimento alle caratteristiche organizzative ed al rapporto operativo tra presidi ospedalieri HUB e SPOKE ed all’integrazione con i servizi di continuità assistenziale.

La riorganizzazione del sistema dell’emergenza urgenza prevede:
- una centrale operativa 118 unica regionale, con dispatch valido su tutto il territorio (istituita con DGR n. 519 del 21 marzo 2014),
- la rete territoriale di soccorso in grado di assicurare la migliore tempestiva risposta sanitaria alla popolazione,
- l’adeguamento e il rinnovo tecnologico delle risorse (fabbisogno per tipologia e distribuzione territoriale dei mezzi di soccorso, implementazione piattaforma tecnologica informatica di supporto).
- un omogeneo modello di competenze degli operatori sanitari nei diversi ambiti;
- la rete ospedaliera.

L’obiettivo principale del piano dell’emergenza urgenza è definire in maniera puntuale la Rete regionale dell’emergenza urgenza, ovvero l’insieme delle strutture, dei mezzi, delle tecnologie e degli operatori organizzati e deputati a fornire adeguato e tempestivo soccorso al paziente critico con lo scopo di prevenire le morti evitabili e le gravi disabilità conseguenti a soccorso tardivo e/o inadeguato.