Ai sensi della Legge regionale 20 marzo 2000, n. 7 Testo unico delle norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso e sue successive modifiche ed integrazioni, la Regione Friuli Venezia Giulia persegue il fine della semplificazione dei procedimenti amministrativi, attraverso la riduzione dei termini dei procedimenti stessi e la loro conclusione mediante l'adozione entro i termini stabiliti di un provvedimento espresso.


Tali termini, ove non stabiliti per Legge o Regolamento, sono determinati da Deliberazione della Giunta regionale e non sono superiori a 90 giorni.
Nei casi in cui - tenendo conto della sostenibilità dei tempi sotto il profilo dell'organizzazione amministrativa, della natura degli interessi pubblici tutelati e della particolare complessità del procedimento - sono necessari termini superiori a 90 giorni per la conclusione dei procedimenti, essi possono essere ampliati fino a un massimo di 180 giorni.

Con la Delibera n. 597 del giorno 8 aprile 2016, la Giunta regionale ha stabilito, per l'Area istruzione, alta formazione e ricerca, i termini per la conclusione dei procedimenti, sia relativi ad interventi di natura contributiva che non, indicando le ragioni che impongono la previsione di termini superiori a 90 giorni.
L'Allegato 1 alla Delibera è consultabile nella colonna a fianco.

Relativamente alle fattispecie non comprese nell'allegato alla citata Delibera n. 597, la Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università stabilisce in 90 giorni il termine per la conclusione del procedimento amministrativo di contributi di sua competenza, per i quali il beneficiario, l'importo e l'oggetto dell'intervento sono direttamente individuati da Leggi, riguardanti rispettivamente:

- il termine per la conclusione del procedimento amministrativo di concessione dei contributi, con decorrenza dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda,
- il termine per la conclusione del procedimento amministrativo di rendicontazione dei contributi, con decorrenza dal giorno successivo a quello di presentazione del relativo rendiconto.

Con la Delibera  n. 1564 del 26 agosto 2016, la Giunta Regionale ha modificato la denominazione e le competenze dell'Area istruzione, formazione e ricerca, comprendente il Servizio alta formazione e ricerca, il Servizio istruzione e politiche giovanili e il Servizio programmazione e gestione interventi formativi.