Contributi regionali per il funzionamento delle scuole e degli istituti di musica con finalità professionali. (scadenza bando: 2 maggio 2017)


La Regione concede contributi per il funzionamento delle scuole e degli istituti di musica non statali, ai sensi della legge regionale 20 giugno 1988, n. 59 (Sovvenzione regionale alle scuole e agli istituti di musica con finalità professionali).

Finalità dell’intervento
L’intervento è finalizzato a facilitare il conseguimento del diploma professionale in uno strumento musicale e discipline collegate e in canto.

Destinatari dell’intervento
Sono destinatari dell’intervento le scuole e gli istituti non statali di musica che:
- Operino senza fini di lucro;
- Funzionino ininterrottamente da almeno 5 anni;
- In tale periodo abbiano sempre seguito i programmi ministeriali;
- Abbiano in atto almeno un corso di strumento musicale o di canto, con le relative materie complementari, preordinato all’accesso al triennio superiore degli istituti di alta formazione artistica e musicale;
- Abbiano previsto l’istituzione di corso preaccademici per il corso sopraindicato;
- Abbiano la sede legale e la sede didattica principale in territorio regionale.

Termini e modalità di presentazione della domanda
La domanda di contributo deve essere presentata, utilizzando il modello pubblicato nella sezione “modulistica”, entro il 2 maggio 2017.
La domanda può essere:
- presentata a mano alla Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università, Servizio istruzione e politiche giovanili, sede di PORDENONE - Largo S. Giorgio 12, con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 martedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
- inviata a mezzo RACCOMANDATA all’Ufficio sopraindicato di Pordenone (fa fede il timbro postale), purché pervengano all’ufficio entro i quindici giorni successivi alla scadenza del termine.
- inviata al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): lavoro@certregione.fvg.it . In tal caso la domanda deve essere firmata digitalmente oppure firmata e poi scansionata e inviata unitamente a copia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.