Con l’articolo 7, commi da 14 a 17, della legge regionale 25 luglio 2012, n. 14 (Assestamento del bilancio 2012 e del bilancio pluriennale per gli anni 2012/2014 ai sensi dell'articolo 34 della legge regionale 21/2007) è stata prevista la concessione alle Università della Terza Età del Friuli Venezia Giulia di un contributo straordinario per il finanziamento di interventi rientranti nei programmi di attività per l’anno accademico 2016/2017, al fine di sostenere l’azione di promozione sociale e di educazione permanente degli adulti.  


Finalità dell’intervento
Il contributo è finalizzato a finanziare interventi rientranti nei programmi di attività per l'anno accademico 2016/2017 ed è concesso in misura proporzionale al numero degli utenti iscritti nell’anno accademico precedente.
A tale proposito si precisa che, per numero di iscritti nell'anno precedente, si intende la somma di tutti coloro che hanno versato le quote di iscrizione all'associazione, contandoli una sola volta, indipendentemente dal numero di corsi ai quali hanno partecipato nell'anno accademico 2015/2016.
Con decreto n. 4448/LAVFORU del 15 giugno 2016 è stato approvato il Bando contenente termini e modalità di presentazione della domanda, le modalità di erogazione del contributo, i termini e le modalità di rendicontazione.

Chi può presentare la domanda
Le Università della Terza Età:

- dotate di atto costitutivo e di statuto, dai quali risultino chiaramente l’oggetto sociale, le finalità e la possibilità di libero accesso ai corsi, fatto salvo il pagamento eventuale di una retta di iscrizione o di frequenza;
- che operino senza fini di lucro;
- aventi sede legale nel Friuli Venezia Giulia e che svolgano corsi nel territorio regionale;
- che non usufruiscono di altri contributi regionali per le medesime finalità.