Chi può presentare la domanda

Possono presentare la domanda di contributo le Istituzioni scolastiche statali e paritarie aventi sede legale o didattica nel Friuli Venezia Giulia e appartenenti al sistema nazionale d'istruzione ai sensi dell’art. 1 della legge 10 marzo 2000, n. 62 (Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione).


I termini per la presentazione delle domande scadono il 22 maggio 2017.

Ritorna all'indice

Qual è la finalità del bando

Il bando sostiene gli interventi proposti dalle singole Istituzioni scolastiche nell’ambito dei rispettivi POF.
Tali interventi dovranno essere coerenti con gli obiettivi e i contenuti delle aree tematiche individuate dal Piano di interventi per lo sviluppo dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche statali e paritarie del Friuli Venezia Giulia per l’anno scolastico 2017/2018, approvato dalla Giunta regionale con delibera  n. 505 del 24 marzo 2017.

Ritorna all'indice

Come presentare la domanda

I termini per la presentazione delle domande scadono il 22 maggio 2017.

La compilazione della domanda avviene esclusivamente on line tramite il link posto nella colonna destra  a partire dal giorno 10 aprile 2017 ore 10.00 e fino al giorno 22 maggio ore 16.00.

La domanda va firmata e inviata con le due seguenti modalità distinte:
a) per le scuole in possesso di certificato di autenticazione (quali, ad esempio, Carta Regionale dei Servizi, Smart card, Business Key) in modalità telematica con firma digitale direttamente dal link posto nella colonna a destra;

 
b) per le scuole prive di certificato di autenticazione, invio in modalità telematica dal link posto nella colonna a destra e contestuale trasmissione obbligatoria  della  domanda stessa:


1. a mezzo posta elettronica o a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo: lavoro@certregione.fvg.it. In tal caso la domanda deve essere firmata digitalmente oppure firmata  e poi scansionata e inviata unitamente a copia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità. In tale ipotesi l’a ssolvimento all’obbligo dell’imposta di bollo, qualora dovuto, deve essere dimostrato attraverso la scansione del modello F23 relativo al pagamento dell’imposta stessa;


o in alternativa:


2. in forma cartacea con firma autografa da parte del legale rappresentate o del soggetto munito di mandato e potere di firma, in busta chiusa riportante la dicitura bando  per il finanziamento di “Progetti per l’arricchimento dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche – POF”, a mano o a mezzo raccomandata A.R.,  presso la Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, ricerca e università-Servizio istruzione e politiche giovanili  -  via Sant’Anastasio n. 3-34132 Trieste. Nel caso di presentazione a mano la consegna  deve avvenire con orario 9.30 - 12.00 dal lunedì al venerdì. Nel caso di presentazione a mezzo raccomandata fa fede il timbro postale e la domanda si intende prodotta in tempo utile se pervenuta alla Direzione entro quindici giorni successivi alla scadenza del termine.


Si riporta la tabella riassuntiva :

 
 
Soggetti
 
Modalità
Compilazione
 
Modalità
Invio
Modalità sottoscrizione del legale rappresentante o del soggetto munito di mandato e potere di firma
Scuole in possesso di certificato di autenticazione (quali, ad esempio, Carta Regionale dei Servizi, Smart card, Business Key) On line sul portale regionale  Telematico dal portale regionale Firma digitale con certificato di autentificazione
Scuole prive di certificato di autenticazione
On line sul portale regionale
Telematico dal portale regionale più invio Cartaceo
 
Firma autografa sul cartaceo
Scuole prive di certificato di autenticazione
On line sul portale regionale
Telematico dal portale regionale più invio a mezzo posta elettronica o a mezzo posta elettronica certificata 
-Firma digitale
 o, in alternativa,
-Firma autografa con invio sotto forma di immagine
 

Per qualsiasi richiesta di informazioni e chiarimenti  di carattere tecnico, relativa all’a ccesso al sistema informatico per la compilazione delle domande on line, si prega di contattare la società informatica Insiel  scrivendo una e-mail a assistenza.fvg@insiel.it oppure aprendo un ticket Bandi Scuola , settore 55 chiamando il numero verde (attivabile solo da telefonica fissa) 800098788 o il numero attivabile dai cellulari e dall’estero 040/0649013.
Si precisa che gli  orari di contatto per aprire un ticket sono i seguenti: da lunedì a venerdì  dalle ore 08.00 alle 19.00 e al  sabato dalle ore 08.00 alle 13.00. Le segnalazioni saranno poi prese in carico dall’assistenza di secondo livello, presente da lunedì a venerdì.
 

Ritorna all'indice

Quali iniziative si possono realizzare

Gli interventi ammessi a finanziamento, finalizzati all’arricchimento dell’offerta formativa, devono riguardare le seguenti aree tematiche:


a. Competenze chiave europee e competenze di cittadinanza;
b.1 Valorizzazione delle lingue comunitarie;
b.2 Sviluppo di nuove lingue emergenti;
b.3 Apprendimento delle lingue di scolarizzazione in un contesto plurilinguista;
c.1 Sviluppo del modello didattico del tempo pieno;
c.2 Uso alternativo degli spazi nel tempo pomeridiano per tutoring e attività didattiche alternative;
c.3 Utilizzo del modello didattico dell’alternanza scuola lavoro;
c.4 Uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione quali nuovi ambienti di apprendimento;
d.1 Gestione dei bisogni educativi speciali (BES) e dei disturbi specifici dell'apprendimento (DSA);
d.2 Gestione degli interventi di prevenzione della dispersione scolastica;
d.3 Promozione dell’integrazione sociale, contrasto alla discriminazione ed educazione alla gestione dei conflitti;
d.4 Valorizzazione della continuità didattica e formativa tra i vari segmenti della scuola e sviluppo dell’orientamento permanente e della collaborazione con il mondo dell'imprenditoria.

Gli interventi relativi all’area tematica b.1 "Valorizzazione delle lingue comunitarie” sono riservati agli studenti delle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Gli interventi per la valorizzazione delle lingue straniere a favore dei bambini delle scuole dell’infanzia possono rientrare nell’area tematica a. “Competenze chiave europee e competenze di cittadinanza”.

A seguito del finanziamento gli interventi sono inseriti nel corso dell’anno scolastico nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa dell’istituzione scolastica che presenta la domanda di finanziamento per l’anno scolastico 2017/2018.
 
Gli interventi devono concludersi entro il 30 giugno 2018.

Ritorna all'indice

Rendicontazione

Il rendiconto delle spese deve essere presentato dall’Istituzione scolastica entro il 31 ottobre 2018 secondo le modalità previste dal Regolamento di riferimento.

Ritorna all'indice

Monitoraggio

Al fine di acquisire elementi di conoscenza finalizzati allo sviluppo delle azioni previste dal finanziamento, la Regione prevede di effettuare un monitoraggio delle attività realizzate. Verrà, pertanto, richiesto alle Istituzione scolastiche di fornire i dati di monitoraggio attraverso la compilazione di questionari automatizzati.

Ritorna all'indice