Contributi per i lavori in territorio montano di miglioramento della viabilità e delle infrastrutture comunali, di ristrutturazione e manutenzione edilizia, restauro e risanamento conservativo di immobili di proprietà comunale.

Emanato il Regolamento di modifica (Decreto 6 marzo 2017 n. 053/Pres) del regolamento recante i criteri e le modalità per la concessione dei contributi per i lavori in territorio montano di miglioramento della viabilità e delle infrastrutture comunali, di ristrutturazione e manutenzione edilizia, restauro e risanamento conservativo di immobili di proprietà comunale, in attuazione dell’articolo 10, commi da 1 a 5, della legge regionale 25 luglio 2012, n. 14 come modificata dall’articolo 2, commi 55-59 della legge regionale 6 agosto 2015, n. 20 (Assestamento del bilancio 2015 e del bilancio pluriennale per gli anni 2015-2017 ai sensi dell’articolo 34 della legge regionale 21/2007).

Beneficiari

Beneficiari del contributo sono i Comuni il cui territorio sia classificato montano ai sensi dell’articolo 2 della legge regionale 20 dicembre 2002, n. 33 (Istituzione dei Comprensori montani del Friuli Venezia Giulia). I beneficiari richiedono il contributo esclusivamente per interventi localizzati nel territorio montano della regione. Gli interventi proposti da Comuni parzialmente montani potranno essere ammessi a finanziamento solamente se interamente ricadenti in area montana.

Ritorna all'indice

Tipologie di lavori finanziabili
 

Sono finanziabili i seguenti lavori:
a) di miglioramento della viabilità e delle infrastrutture comunali quali, in particolare, il rifacimento del manto stradale, la realizzazione di marciapiedi, piste ciclabili, rotonde ed infrastrutture a rete;
b) di ristrutturazione e manutenzione edilizia, restauro e risanamento conservativo degli immobili di proprietà comunale e relative pertinenze o, nei casi di comproprietà, limitatamente alla quota di proprietà;
c) di manutenzione degli immobili di proprietà comunale diretti al miglioramento dell’efficienza energetica degli stessi.
Inoltre ai sensi dell’articolo 10, comma 3 della legge regionale 14/2012, possono essere finanziati anche interventi alla cui copertura finanziaria concorrono parzialmente altre fonti di finanziamento, se compatibili. Ogni Comune, a pena di esclusione, può presentare una sola domanda di contributo a valere su uno soltanto degli interventi che dovranno essere riferiti ad un solo edificio.

Ritorna all'indice

Modalità e termini di presentazione delle domande
 

La domanda di contributo dovranno essere presentate alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Presidenza della Regione - Servizio coordinamento politiche per la montagna, Via Sabbadini 31, Udine esclusivamente mediante posta elettronica certificata (PEC), entro il 31 marzo di ogni anno.

Ritorna all'indice