CONTESTO

Le imprese collocate nell’area alpina trovano spesso degli ostacoli ad avviare processi di innovazione che siano adeguati, sostenibili e che valorizzino le specificità dell’ambiente in cui si trovano. La loro collocazione, inoltre, rappresenta al tempo stesso una ricchezza ed una complicazione, e rende necessari approcci in grado di superare barriere fisiche e tecnologiche.
Il tessuto imprenditoriale alpino è anche caratterizzato dalla presenza di imprese creative e digitali di recente fondazione, spesso occupate da giovani con alte competenze e capacità di innovare notevoli. Tenendo conto di queste caratteristiche, il progetto CROSSINNO intende promuovere azioni di collaborazione tra imprese tradizionali e imprese creative, per favorire processi di innovazione e per sfruttare la peculiarità del territorio cui appartengono.
 

Ritorna all'indice

OBIETTIVI

Il progetto intende collegare i processi di innovazione già avviati alle ricchezze culturali tangibili e intangibili presenti nell’area, così da poter creare un circuito virtuoso che vede nell’ambiente, nella tradizione imprenditoriale e nelle nuove competenze creative un’opportunità per rafforzare l’imprese e per promuovere l’economia della montagna nel suo complesso.

Ritorna all'indice

RISULTATI ATTESI

In particolare, il progetto intende promuovere:
- La costituzione di gruppi di lavoro locali costituiti da PMI, start-up, ICC e intermediari;
- La formazione degli intermediari, delle PMI e delle start-up sugli strumenti, i metodi e i modelli elaborati;
- Il miglioramento di una metodologia e predisposizione di strumenti da usare per le azioni di cross-fertilization;
- L’elaborazione e implementazione di piani locali per la promozione dell’innovazione, instaurazione di relazioni tra imprese tradizionali e operatori culturali e creativi;
- La creazione di quattro azioni pilota consistenti nell’implementazione di una cooperazione concreta tra PMI, start-up e industrie culturali e creative;
- La realizzazione di un seminario internazionale con tutti i piani/progetti sviluppati;
- L’elaborazione di un modello di cooperazione da trasferire agli utilizzatori, in particolare ai policy makers per il Programma 2020+ .

Ritorna all'indice

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Ritorna all'indice

ATTIVITÀ SVOLTE FINO AD OGGI

A gennaio 2020 si è tenuto a Belluno il Kick-off meeting del progetto CROSSINNO, di cui la Direzione centrale cultura e sport è partner e responsabile dell’attività di comunicazione. L’evento ha permesso non solo di presentare i contesti territoriali dei partner coinvolti, ma anche di definire e programmare le prossime attività da sviluppare in sinergia con gli altri partner.

Nel corso del mese di  aprile è stato costituito il gruppo di lavoro degli stakeholder regionali del progetto CROSSINNO. I soggetti coinvolti prenderanno parte attivamente nel processo di innovazione, attraverso diverse iniziative quali incontri, training, workshop tematici, e il coinvolgimento nell’identificazione della scelta dei “motori” culturali di riferimento.

A maggio 2020 si è tenuto, online, l’Infoday del progetto CROSSINNO. L’evento ha visto la partecipazione di oltre 130 partecipanti dal mondo imprenditoriale, da quello culturale e creativo e da quello istituzionale. L’Infoday era finalizzato alla presentazione generale del progetto, delle attività previste e dei principali obiettivi. Inoltre, sono state illustrate le prossime tappe del percorso che coinvolgeranno gli attori regionali del settore. L’incontro è stato anche occasione per riunire per la prima volta il gruppo di lavoro degli stakeholder regionali.

A giugno 2020 la Direzione centrale cultura e sport ha raccolto gli esiti dei questionari per gli operatori culturali e per le imprese culturali e creative che contribuiranno all’identificazione dei fabbisogni degli attori e delle modalità per le future collaborazioni da sviluppare nelle azioni pilota.

A Settembre 2020 si è riunito, per la seconda volta, il Gruppo di Lavoro degli stakeholder regionali di progetto. Durante l’evento, che si è tenuto online, i partecipanti sono stati aggiornati in merito alle ultime attività svolte e, in particolare, in merito al lavoro del professor Guerzoni: sono state presentate infatti le analisi e le mappature svolte sul territorio regionale per l’identificazione dei motori culturali regionali d’innovazione.


 

Ritorna all'indice

DURATA, BUDGET E PAESI COINVOLTI

Durata: 30 mesi

Budget totale: 659.235,00 €

Paesi Coinvolti: Italia, Austria

Partner: Camera di Commercio Industria artigianato agricoltura di Treviso Belluno (ITA) (Lead Partner); Innovations und technologietransfer Salzburg GmbH (AU); Amministrazione provinciale di Belluno (ITA); Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale cultura e sport (ITA).
 

Ritorna all'indice

PHOTOGALLERY

Ritorna all'indice