Il processo di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), di cui alla Direttiva europea 2001/42/CE e al D.Lgs. 152/2006, si applica anche ai programmi cofinanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento europei (Regolamento (UE) 1303/2013) ed è lo strumento attraverso cui si dà attuazione al principio dello sviluppo sostenibile.

La VAS del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 è stata avviata con la Deliberazione della Giunta regionale del 14 febbraio 2014, n. 265.

La DGR n. 265/2014 individua: 

-  l’Autorità procedente o Soggetto proponente nel Servizio Sviluppo Rurale della Direzione centrale attivita' produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali, che è Autorità di programmazione e gestione del PSR 2014-2020; l’Autorità ambientale (DGR n. 678/2013) supporto l’Autorità procedente in tutte le fasi di VAS in quanto organismo preposto a garantire l’a ttuazione del principio di sostenibilità; 
-  l’Autorità competente nella Giunta regionale con il supporto tecnico del Servizio valutazioni ambientali della Direzione centrale ambiente ed energia 
-  i Soggetti competenti in materia ambientale

La VAS del PSR 2014-2020 è articolata nelle seguenti fasi delineate dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 265 del 14 febbraio 2014:

1. Attività preliminari: sono individuati e valutati gli elementi principali del processo, tra cui l’opportunità di avviare la consultazione transfrontaliera con gli Stati confinanti.
2. Orientamento e scoping: sono predisposti il Rapporto ambientale preliminare (documento di scoping) e il documento contenente gli orientamenti del Programma sottoposto a VAS e sono convocati l’Autorità competente e i Soggetti competenti in materia ambientale per definire il livello di dettaglio del Rapporto ambientale.
3. Predisposizione documenti VAS: sono predisposti la proposta di Programma operativo, il Rapporto ambientale e la Sintesi non tecnica e adottati dalla Giunta regionale.
4. Avvio VAS e consultazioni: viene pubblicato l’avviso sul BUR per l’avvio della consultazione pubblica ai sensi dell’art. 14 del D.Lgs. 152/2006. Chiunque può prendere visione e presentare proprie osservazioni. Vengono convocati l’Autorità competente e i Soggetti competenti in materia ambientale. Contestualmente viene notificato l’avvio delle consultazione e i relativi documenti agli Stati transfrontalieri interessati.
5. Esame istruttorio ed espressione del parere motivato di VAS: vengono esaminate le osservazioni e i pareri e viene predisposta la proposta di parere motivato da sottoporre alla Giunta regionale. La Giunta esprime il parere motivato di cui al comma 1 dell’art. 15 del D.Lgs. 152/2006.
6. Trasmissione del Programma alla Commissione europea ai fini dell’approvazione: si predispone l’eventuale revisione del Programma e del Rapporto ambientale, tenendo conto delle osservazioni pervenute dal processo di VAS e delle osservazioni della Commissione europea.
7. Informazione sulla decisione: viene predisposta la Dichiarazione di Sintesi ed inviata alla Commissione europea e all’Autorità competente, assieme al Programma operativo e al Rapporto ambientale eventualmente revisionati. Viene pubblicata la decisione finale di approvazione da parte della Commissione europea.
8. Monitoraggio: durante tutta la fase di attuazione del Programma viene assicurato il monitoraggio degli aspetti ambientali, dei risultati e delle eventuali misure correttive.

Stato dell’arte

Il processo ha avuto inizio il 14 febbraio 2014 con l’avvio della fase di scoping e la consultazione con l’Autorità competente, i Soggetti competenti in materia ambientale e l’Autorità ambientale.
La Giunta regionale ha adottato il Rapporto ambientale, la Sintesi non tecnica e il Piano che sono messi in consultazione al pubblico e ai soggetti competenti in materia ambientale a partire dalla pubblicazione dell’avviso sul BUR (BUR n. 29 del 16 luglio 2014). I documenti sono visibili nella sezione Documenti e sono anche a disposizione presso gli Uffici sotto indicati.

Tali soggetti possono esprimere le proprie osservazioni e pareri, come previsto dalla Fase 4, e trasmetterli entro il 14 settembre 2014 ai seguenti indirizzi:

Direzione centrale attività produttive, commercio, cooperazione, risorse agricole e forestali – Area risorse agricole e forestali
Servizio Sviluppo Rurale
via Sabbadini 31 - Udine
PEC: agricoltura@certregione.fvg.it   

Direzione centrale ambiente ed energia
Servizio valutazioni ambientali
Via Giulia, 75/1 – TRIESTE
PEC: ambiente@certregione.fvg.it  

Direzione centrale ambiente ed energia
Autorità ambientale del POR FESR 2014-2020
Via Giulia, 75/1 – TRIESTE
PEC: ambiente@certregione.fvg.it