Per sostenere la crescita di una cultura di pace e della pacifica convivenza fra i popoli, la Regione promuove la valorizzazione e la conoscenza del patrimonio storico, culturale e ambientale attinente ai fatti della Prima Guerra Mondiale (legge regionale 11/2013).

Il 14 dicembre 2017, la Giunta regionale ha approvato due tipologie di avviso ("Eventi e manifestazioni e "Grandi Eventi e manifestazioni"), per il finanziamento di eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della prima guerra mondiale. (delibera 949/2017).
 

Domande

Le domande di contributo vanno presentate sulla base dell’Avviso (articolo 4).
Sono di particolare importanza le norme relative ai requisiti di ammissibilità dei progetti, quelle relative ai soggetti legittimati a presentare domanda e le spese ammissibili.

La domanda è trasmessa perentoriamente entro martedì 23 gennaio 2018 esclusivamente tramite PEC, all’indirizzo cultura@certregione.fvg.it.

Faranno fede la data e l'orario indicati dalla casella PEC del soggetto mittente.

Ritorna all'indice

Incompatibilità con avviso progetti educativi e didattici

La partecipazione all'avviso "Eventi e manifestazioni" e all'avviso "Grandi eventi e manifestazioni" rende inammissibile la partecipazione all'avviso pubblico per progetti educativi e didattici, di cui all'articolo 5, comma 1, lettera g) della legge regionale 11/2013. 

Ritorna all'indice

Interventi finanziabili

Nell'ambito di questa linea contributiva, sono finanziabili i progetti riguardanti grandi eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della prima guerra mondiale.

Per l'avviso "Eventi e manifestazioni", l’incentivo richiesto per ogni progetto non può essere inferiore a euro 10.000,00 e superiore a euro 25.000,00 a pena di inammissibilità.

Per l'avviso "Grandi eventi e manifestazioni", l’incentivo richiesto per ogni progetto non può essere inferiore a euro 50.000,00 e superiore a euro 75.000,00 a pena di inammissibilità

 

Ritorna all'indice

I destinatari 
 

Per l'avviso  "Eventi e manifestazioni", sono beneficiari dei contributi i soggetti che rientrano in una delle seguenti categorie:

a) gli enti pubblici del Friuli Venezia Giulia;

b) soggetti di diritto privato, diversi dalle persone fisiche, senza finalità di lucro o con l'obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività previste nell'oggetto sociale;

c) società cooperative che per statuto svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali.

 

Per l'avviso "Grandi eventi e manifestazioni" sono beneficiari dei contributi i soggetti che rientrano in una delle seguenti categorie:

a) gli enti territoriali del Friuli Venezia Giulia;

b) soggetti di diritto privato, diversi dalle persone fisiche, senza finalità di lucro o con l'obbligo statutario di reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione nello svolgimento delle attività previste nell'oggetto sociale;

c) società cooperative che per statuto svolgono attività esclusivamente o prevalentemente culturali.

I soggetti di diritto privato e le società cooperative possono presentare istanza di contributo solo se costituiti in Associazione Temporanea di Scopo. 

Ritorna all'indice