La richiesta di accesso alla consultazione deve essere fatta on line, previa identificazione attraverso il sistema regionale "loginFVG". Deve essere utilizzata la CRS o altro dispositivo che contenga un certificato di identità digitale.

Il contesto normativo

La disciplina regionale sull’accesso a giornale per atti tavolari, indici di ricerca e collezione dei documenti è contenuta nel “Regolamento per l’accesso telematico alla banca dati informatica del libro fondiario ai sensi dell’articolo 29, comma 1, lettera d) della legge regionale 11 agosto 2010, n.15 (Testo unico delle norme regionali in materia di impianto e di tenuta del libro fondiario)” approvato con D.P.Reg. n. 092/2013 del 23 aprile 2013.

 

Ritorna all'indice

Chi può presentare la richiesta di accesso

La richiesta di accesso può essere presentata da:

a) Stato, Agenzie subentrate nelle funzioni dei Ministeri, Regione, Enti, Aziende ed Agenzie regionali nonché Province, Comuni, Unioni di comuni, Comunità montane e Unioni montane, i cui territori ricadono nell’ambito della Regione Friuli Venezia Giulia;
b) Consorzi di bonifica, Consorzi di sviluppo industriale ed Enti industriali che operano nell’ambito del territorio della Regione Friuli Venezia Giulia;
c) imprese autorizzate ad esercitare l’attività bancaria o finanziaria, nonché concessionari di pubblici servizi, che operano nell’ambito del territorio della Regione Friuli Venezia Giulia;
d) professionisti iscritti in albi, collegi ed ordini;
e) soggetti che svolgono ai sensi della vigente normativa attività professionale o istituzionale rispetto alla quale la conoscenza dei dati tavolari si pone in rapporto di oggettiva connessione strumentale.

 

Ritorna all'indice

Come presentare la richiesta

La richiesta di accesso si presenta esclusivamente mediante la compilazione di apposito modulo on line predisposto dalla Regione, che sostituisce definitivamente la richiesta cartacea.


Per accedere al servizio di consultazione è necessario aderire alla convenzione con cui la Regione disciplina gli obblighi degli utenti in relazione all’utilizzazione delle informazioni e dei dati personali acquisiti.


Il richiedente deve identificarsi attraverso il servizio regionale loginFVG e deve munirsi di uno dei seguenti dispositivi che contengono un “certificato d’identità digitale”:
- Carta Regionale dei Servizi (la tessera sanitaria, se attivata e noto il relativo codice pin),
- smart card compatibile Carta Nazionale dei Servizi
- business key USB (adottato anche come strumento di firma), OTP, CID.


Per coloro che non sono già in possesso di smart card compatibile CNS, si ricorda che l'attivazione della carta regionale dei servizi può essere richiesta ad uno degli sportelli attivi presso le aziende sanitarie, gli uffici relazioni con il pubblico della Regione Friuli Venezia Giulia e presso alcuni comuni del territorio regionale, richiedendo il codice PIN e comunicando un indirizzo di posta elettronica.
Il cittadino riceve il PIN immediatamente via e-mail o per posta al suo domicilio.


Per l’utilizzo della Carta Regionale dei Servizi o della smart card compatibile CNS è necessario dotarsi di un lettore di smart card compatibile con la Carta Nazionale dei Servizi, reperibile presso qualsiasi rivenditore di articoli informatici.

 

Completata la procedura di identificazione su “loginfvg”, sarà possibile presentare la richiesta di accesso alla consultazione attraverso la compilazione guidata del modulo on line.
Alla domanda di accesso verrà attribuito un numero identificativo progressivo (codice richiesta) che consentirà di controllarne lo stato.


La richiesta di accesso alla consultazione della collezione dei documenti può essere presentata insieme oppure successivamente alla richiesta di accesso alla consultazione di gionale per atti tavolari e indici di ricerca.
In quest’ultimo caso, al momento della compilazione della richiesta d’accesso alla sola collezione dei documenti, il sistema richiederà di fare riferimento al codice richiesta attribuito alla precedente richiesta di accesso per la consultazione di indici di ricerca e giornale per atti tavolari in corso di validità.
L’accoglimento della richiesta di accesso alla consultazione viene comunicato via e-mail.


La concessione dell’abilitazione alla consultazione di giornale per atti tavolari, indici di ricerca e collezione dei documenti è comunicata via e-mail, contestualmente all’invio delle credenziali d’accesso (due e-mail successive contenenti la prima il nome utente e parte della password, la seconda e-mail la parte finale della password). 

 

Ottenuta l'abilitazione, l'accesso al servizio di consultazione on line avviene attraverso l'inserimento del nome utente e della password.

 

Ritorna all'indice

Come gestire i permessi di accesso

Chi presenta la richiesta può chiedere l’accesso per sé stesso o tramite altro soggetto delegato.
Il soggetto che viene autorizzato all’accesso (detto amministratore) riceve un permesso di accesso costituito da user name e password che gli permette anche di attribuire ulteriori permessi di accesso assegnandoli ai propri collaboratori (detti amministrati), del cui operato è responsabile.

 

Ritorna all'indice

Durata dei permessi di accesso e loro rinnovo

I permessi di accesso concessi a titolo gratuito per la consultazione di giornale per atti tavolari e indici di ricerca hanno durata triennale con decorrenza dalla data di accoglimento della richiesta.
I permessi di accesso concessi a titolo oneroso per la consultazione della collezione dei documenti hanno durata annuale, con decorrenza dalla data di riscontro di avvenuto pagamento.
I soggetti abilitati possono chiedere, entro i 30 giorni antecedenti la scadenza, il rinnovo dei permessi, con le stesse modalità previste per la richiesta di accesso.
Il rinnovo decorre comunque dal giorno successivo alla scadenza. Il mancato rinnovo comporta la disattivazione dei permessi.

Ritorna all'indice