Pianificazione strategica

La pianificazione strategica è un processo che promuove l'integrazione ed il coordinamento delle azioni, ottimizzando l'uso delle risorse disponibili e riducendo la conflittualità interna. L’attività di pianificazione strategica della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia trova definizione nel Piano strategico e nel Piano della prestazione.

Ritorna all'indice

Documento di Economia e Finanza Regionale 2017 – nota di aggiornamento

La Nota di aggiornamento al DEFR 2017 si pone come documento di indirizzo unitario per la programmazione integrato nel ciclo della pianificazione strategica della Regione ed individua le linee strategiche e le politiche sulla cui base verranno elaborate le previsioni di spesa del bilancio di previsione annuale 2017 e triennale 2017-2019.
E’ altresì integrata nel ciclo della pianificazione strategica, in quanto è elaborata in coerenza con le priorità e gli obiettivi strategici contenuti nel Piano strategico regionale 2014-2018, i cui aggiornamenti per l’anno 2016 sono stati approvati con le deliberazioni della Giunta Regionale n. 167 del 5 febbraio 2016 e n. 1989 del 21 ottobre 2016. Sotto tale profilo il documento garantisce il successivo raccordo tra gli strumenti di programmazione finanziaria (bilanci di previsione annuale e triennale) e lo strumento di programmazione delle performance (piano della prestazione).
La Nota di aggiornamento si suddivide in tre sezioni.
La prima descrive il quadro complessivo regionale socioeconomico di riferimento tramite l’analisi di indicatori statistici di contesto; parallelamente il documento illustra i principali risultati raggiunti focalizzando l’attenzione sulle misure di politica economica e sulla qualità della finanza regionale, con le relative politiche di valorizzazione delle risorse.
La seconda parte del documento descrive le risorse a disposizione, con la rappresentazione delle entrate previste per il triennio, distinte secondo il titolo di entrata e con evidenza dei corrispondenti importi approvati nell’ultimo bilancio, e l’illustrazione del quadro delle spese 2017-2019 articolato per missioni e programmi, con allegate le schede delle risorse disponibili per ciascuno degli Obiettivi strategici.
Una volta illustrato il quadro di sintesi delle risorse finanziarie, la Nota di aggiornamento riprende dal DEFR il ciclo della programmazione economico-finanziaria con la descrizione degli obiettivi strategici presi a riferimento dalla pianificazione strategica di legislatura.
Nel quadro dei 33 Obiettivi strategici, per ciascuno di essi viene declinata la programmazione con la descrizione delle finalità, del contesto statistico di riferimento, delle Direzione centrali e Strutture della presidenza responsabili dell’attuazione.
Segue la definizione puntuale delle politiche da adottare nel 2017, con proiezione triennale 2017-2019, proposta dalle strutture responsabili in coordinamento con l’organo politico di riferimento e linearmente con la programmazione economica, finanziaria e gestionale già effettuata per il triennio 2016-2018.
Per ciascuna politica vengono individuati i principali risultati attesi, espressi anche in termini di indicatori di efficacia ed efficienza e il dettaglio delle attività operative collegate.
Nella terza parte della Nota di Aggiornamento vengono esplicitati gli indirizzi e gli obiettivi agli enti strumentali e alle società partecipate a cui la Regione demanda il perseguimento dei propri fini istituzionali, precisando per ciascun soggetto la missione, la partecipazione regionale ovvero le risorse finanziarie regionali trasferite e i risultati raggiunti nell’ultimo esercizio.
Viene allegato alla Nota di Aggiornamento il Programma statistico regionale che elenca le rilevazioni, le banche dati e le elaborazioni statistiche utili e necessarie alle finalità di pianificazione strategica, programmazione e controllo della Regione.

Ritorna all'indice

Valutazione degli investimenti pubblici

La valutazione degli investimenti pubblici è demandata ad appositi Nuclei di Valutazione, istituiti presso ciascuna Amministrazione centrale e ciascuna Regione al fine di migliorare e dare maggiore qualità ed efficienza al processo di programmazione delle politiche di sviluppo.

In Regione il Nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici (NUVV) è stato istituito ai sensi della Legge 17 maggio 1999, n. 144..

Ritorna all'indice