Individuazione di soggetti del Terzo Settore (LR 6/2021, articolo 170, commi 2 e 4) per la creazione di sportelli a sostegno delle realtà associative nelle attività amministrative, ai sensi degli articoli 55, comma 3, e 56 del Decreto-Legislativo 117/2017.

L'avviso di istruttoria pubblica (Avviso scaduto)

Con delibera n. 1281 del 20 agosto 2021 è stato approvato il nuovo Avviso di istruttoria pubblica di accreditamento e co-progettazione per l'individuazione, nell 'area territoriale del pordenonese, di un soggetto del Terzo settore finalizzata alla creazione di sportelli a sostegno delle associazioni nelle attività amministrative. La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è fissata al 15 settembre 2021.

L'Avviso dà attuazione a quanto previsto dalla Legge regionale 6/2021 che al capo XI  e, in particolare, all’articolo 170, comma 2 relativo alle " Disposizioni a sostegno degli enti del Terzo Settore", prevede misure di sostegno alle realtà associative del Terzo Settore, in particolare a quelle medio piccole riconducibili a un numero di soci inferiore a quaranta, mediante gli istituti partecipativi previsti dagli articoli 55 e 56 del Decreto-Legislativo 117/2017.

Attraverso un procedimento a evidenza pubblica, secondo quanto indicato nel D.M. 72 del 31 marzo 2021, si vogliono individuare i soggetti accreditati al fine di sostenere l’attivazione degli Sportelli nelle aree territoriali giuliano-isontina, friulana e pordenonese del Friuli Venezia Giulia, al fine di fornire una attività di supporto informativo e amministrativo gratuito, destinato anche all’accompagnamento per l’attuazione degli adempimenti amministrativi e della presentazione delle domande contributive con le modalità richieste.

Ritorna all'indice

I soggetti attuatori

Con decreto n. 2108/SPS del 11 agosto 2021 si è preso atto della valutazione di merito delle manifestazione d'interesse pervenute con conseguente accreditamento ed ammissione al tavolo di co-progettazione dei soggetti selezionati per l'area friulana e giuliano-isontina. I soggetti attuatori, in ossequio al principio di sussidiarietà, devono essere associazioni di secondo livello, già costituite alla data di pubblicazione del presente Avviso, che associno Organizzazioni di Volontariato (ODV) e/o Associazioni di Promozione Sociale (APS) e/o Fondazioni Onlus iscritte nei Registri di settore e, successivamente, nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS), che prevedano nel loro statuto la realizzazione di attività relative alla lettera m) di cui all'articolo 5 del Decreto-Legislativo 117/2017.

I soggetti ritenuti idonei all’accreditamento per ciascuna area territoriale - giuliano-isontina, friulana e pordenonese - verranno selezionati da apposita Commissione secondo i criteri specificati nell'Avviso per la stesura di un progetto operativo di intervento co-progettato con la Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, articolato in macro-azioni.

Il progetto dovrà accrescere le capacità di risposta e mettere in rete le risorse del territorio regionale prevedendo e raggiungendo gli obiettivi minimi fissati nel progetto nell’arco temporale previsto dall'Avviso.

Costituisce elemento di valutazione aggiuntivo l’intrattenere con Fondazioni rapporti di collaborazione che dovranno essere indicati espressamente nella domanda e comprovati con allegazione di documentazione di data certa anteriore alla pubblicazione dell’A vviso.

Tra i requisiti per partecipare, bisogna disporre di risorse finanziarie pari ad almeno 5.000,00 di euro da destinare alla realizzazione del progetto, che dovranno essere rese disponibili sul conto corrente dedicato al progetto in caso di selezione dello stesso. Il mancato deposito di tali risorse costituirà causa di esclusione.

Ritorna all'indice

Gli interventi previsti

- Supporto e orientamento delle associazioni nell’adempimento delle pratiche amministrative richieste per la gestione degli enti;

- individuazione e l’informazione rivolta alle associazioni che svolgono la propria attività nel territorio regionale rispetto alle linee contributive predisposte in relazione ai diversi enti;

- promozione di momenti di informazione/formazione sulla gestione delle modalità di compilazione delle domande di contributo;

- attività di orientamento e consulenza tecnico amministrativa;

- attività per garantire la collaborazione con l’Ufficio della Regione che si occupa della tenuta dei Registri regionali e con gli uffici delle pubbliche amministrazioni per quanto attiene le linee  contributive loro proprie.

Ritorna all'indice

Obiettivi specifici

- Istituzione e operatività dello Sportello unico per l’erogazione di consulenze tecnico amministrative alle associazioni richiedenti e nelle attività di supporto amministrative per la presentazione di domande di contributi etc.;

- individuazione di una fascia oraria quotidiana di apertura dello Sportello a favore delle associazioni per un periodo di almeno dieci ore ripartite su cinque giorni settimanali;

- individuazione di almeno una sede fisica dello Sportello presente sul territorio corrispondente all’area geografica indicata nella domanda;

- individuazione di un dipendente reclutato per le necessità progettuali che garantirà la propria presenza negli orari di sportello, eventualmente coadiuvato dai volontari e dai soci del medesimo ente.

Ritorna all'indice

Risorse disponibili

Per la realizzazione delle finalità dell'Avviso è stata autorizzata la spesa di  85.000,00 euro per l’anno 2021, rispettivamente:
30.000,00 euro per l’area giuliano-isontina;
35.000,00 euro per l’area friulana;
20.000,00 euro per l’area pordenonese.

Il finanziamento sarà erogato per intero in acconto previo rilascio di fidejussione in sede di concessione del contributo; eventuali ulteriori indicazioni potranno essere inserite all’interno della Convenzione che verrà stipulata all’esito della fase di discussione critica con il soggetto selezionato.

Ritorna all'indice

Presentazione della domanda (Avviso scaduto)

La richiesta di partecipazione all’istruttoria, redatta secondo il modello disponibile nel menu a destra e debitamente sottoscritta, è presentata alla Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, Servizio politiche per il Terzo Settore, mediante posta elettronica certificata (PEC) intestata all’Ente del Terzo Settore che presenta la domanda e inviata all’indirizzo salute@certregione.fvg.it  entro il termine perentorio del 15  settembre 2021.

È ammessa esclusivamente -  a pena di esclusione -  la sottoscrizione con firma digitale o con firma autografa corredata da carta di identità valida.

L’oggetto della PEC dovrà riportare la dicitura: 

"CO-ACCR -SPORTELLO-2021 – PN" 

 

Ritorna all'indice

Durata delle attività

Le attività previste dovranno essere ultimate entro il 31 dicembre 2022, mentre la rendicontazione finale dovrà avvenire entro il 31 marzo 2023

Per informazioni relative all'Avviso è necessario riferirsi alla Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità, Servizio politiche per il Terzo Settore
email  terzosettore@regione.fvg.it

Ritorna all'indice