Audience Development and Film education (CREA-MEDIA-2021-AUDFILMEDU)
 

Scadenza: 5 ottobre 2021 ore 17.00

Il presente bando si pone l'obiettivo di cofinanziare progetti che garantiscono la cooperazione paneuropea e forniscono idee innovative, in particolare utilizzando nuovi strumenti digitali volti a:
- accrescere l'interesse e la conoscenza del pubblico per i film e le opere audiovisive europee, compresi programmi specifici sul patrimonio cinematografico,
- aumentare l'impatto paneuropeo e la diffusione del pubblico
- promuovere e aumentare il contributo che i film e le opere audiovisive europee esistenti danno allo sviluppo del pubblico e all'istruzione.

Particolare attenzione sarà data ai progetti che presentano strategie adeguate per garantire un'industria più sostenibile e più rispettosa dell'ambiente e per garantire l'equilibrio di genere, l'inclusione, la diversità e la rappresentatività.
Per approfondire CLICCA QUI

Ritorna all'indice

Creative Innovation lab (CREA-CROSS-2021-INNOVLAB)

Scadenza: 5 ottobre 2021 ore 17.00

Quest'azione incoraggerà i professionisti de diversi settori culturali e creativi a progettare e testare soluzioni digitali innovative con un potenziale impatto positivo a lungo termine su più settori culturali e creativi. Faciliterà la creazione di soluzioni innovative (es. strumenti, modelli e metodologie) applicabili al settore audiovisivo e almeno ad un altro settore creativo e/o culturale. Le soluzioni dovrebbero essere facilmente replicabili e avere un potenziale di penetrazione nel mercato. Per chiarezza, il progetto non deve necessariamente essere immediatamente applicabile al settore audiovisivo ma facilmente replicabile in questo settore.
Ai fini del bando di quest'anno, oltre agli obiettivi generali, viene adottato anche un approccio tematico per garantire che vengano premiati i progetti che mirano agli obiettivi politici di Europa creativa. Per il primo anno del Creative Innovation Lab, i due temi che saranno specificamente trattati sono il greening nei settori creativi e culturali, nonché gli strumenti educativi innovativi che utilizzano la creatività e i settori creativi per affrontare temi sociali rilevanti come la disinformazione.
Per approfondire CLICCA QUI 
 

Ritorna all'indice

Streaming on Demand - Operatori e network europei

Scadenza: 5 ottobre 2021 ore 17.00

L’invito a presentare proposte “European VOD Networks and Operators”, con scadenza il 5 ottobre, ha come obiettivo aumentare la collaborazione transfrontaliera tra i servizi VOD europei esistenti. Per servizi VOD s’intendono tutte quelle piattaforme che forniscono l’accesso ai contenuti audiovisivi on demand (da qui l’acronimo VOD, Video on demand).
Nell’ambito dell’obiettivo specifico di promuovere l’innovazione, la competitività e la diffusione del settore audiovisivo europeo, le priorità individuate sono:
- Rafforzare la circolazione, promozione e distribuzione online e nelle sale di opere audiovisive europee e a livello internazionale;
- Promuovere le opere audiovisive europee, comprese quelle del patrimonio, e sostenere l’i mpegno e lo sviluppo del pubblico di tutte le età;
- Rafforzare la collaborazione transfrontaliera tra le piattaforme europee di Video On Demand (VOD);
- Migliorare la circolazione e il consumo digitale dei contenuti europei aumentandone la visibilità;
- Sviluppare nuovi modelli di business e raggiungere economie transfrontaliere di portata e scala.
Per realizzare tutto questo la Commissione ha messo a disposizione ben 4 milioni di euro, con la possibilità di aumentare tale budget del 25%.
Per ulteriori dettagli leggere il bando disponibile QUI 
 

Ritorna all'indice

Azione preparatoria per piattaforme europee dei media

Scadenza: 6 ottobre 2021 ore 17.00

Il bando riguarda la creazione e lo sviluppo di piattaforme mediatiche europee che migliorino l'accesso dei cittadini a informazioni affidabili da tutta l’Unione coinvolgendo emittenti, editori e altre organizzazioni attive nel settore dei media, per migliorare ed espandere la loro offerta di contenuti attraverso formati innovativi e aumentarne la portata.
Le proposte progettuali devono fornire un modello provvisorio delle piattaforme previste; devono descrivere le modalità di supervisione editoriale, i controlli e gli standard relativi ai contenuti.
L’invito si rivolge ad imprese del settore dei media giornalistici, sviluppatori di tecnologie per i media e altre organizzazioni attive nel settore dei media (musei, biblioteche, qualora l’uso dei loro materiali porti chiaro valore aggiunto ai contenuti delle notizie trasmesse e all’offerta di programmi basati su fatti).
Il bando beneficia di un budget di 5.980.000 euro, che andranno a finanziare 2/3 progetti con un contributo che può coprire fino all’80% dei costi ammissibili.
La scadenza per la presentazione di una proposta progettuale è il 6 ottobre 2021. Scopri di più al seguente LINK 
 

Ritorna all'indice

Bando Industrie culturali e creative come motore di innovazione e competitività

Scadenza: 7 ottobre 2021 (17.00 Brussels time)

È online il bando “Industrie culturali e creative come motore di innovazione e competitività” del Programma Horizon Europe attraverso il quale l’UE vuole stimolare proposte di ricerca finaizzate ad esplorare il potenziale di innovazione delle ICC ed il loro ruolo come motori dell'innovazione in altri settori e il potenziale per rafforzare la competitività oltre ad indagare come le ICC dell'UE potrebbero trarre vantaggio da nuove tecnologie, nuovi modelli di business, sviluppo di competenze, nuovi modelli di distribuzione e/o promozione allo scopo di rafforzarne le prestazioni.
I progetti dovrebbero contribuire ad almeno due dei seguenti risultati attesi:
• Prove del potenziale di innovazione delle ICC dell'UE.
• Prove del ruolo delle ICC come motori dell'innovazione in altri settori economici come l'industria ei servizi.
• Prove degli effetti diretti e indiretti sull'economia dell'UE da parte delle ICC, delle ricadute economiche su altri settori e del potenziale di ulteriore crescita economica e occupazione nelle ICC.
• Prove di come le ICC dell'UE potrebbero trarre vantaggio da nuove tecnologie, nuovi modelli di business, sviluppo di competenze, nuovi modelli di distribuzione e/o promozione.
• Proposte per rafforzare ulteriormente la competitività e trarre beneficio dal potenziale di innovazione del settore nell'UE e nei mercati internazionali.
Per maggiori dettagli leggi il bando pubblicato al seguente LINK 
 

Ritorna all'indice

Una sfera pubblica europea: una nuova offerta di media online per i giovani europei

Scadenza: 21 ottobre 2021

L’invito a presentare proposte attua il secondo progetto pilota del Parlamento Europeo "Una sfera pubblica europea: una nuova offerta di media online per i giovani europei".
L’obiettivo del progetto pilota è quello di coinvolgere i giovani europei creando spazi online curati che raccolgano contenuti stimolanti su temi e argomenti discussi a livello europeo. Questi spazi dovrebbero consentire loro di confrontare le prospettive di tutta Europa e metterli in condizione di discutere e scoprire come i loro interessi si collegano agli interessi dei giovani in altri paesi e alle pertinenti iniziative dell’UE.
Le proposte dovrebbero prevedere la selezione e produzione di nuovi contenuti, per informare e coinvolgere il pubblico europeo giovanile in un dibattito aperto e costruttivo sulla vita recente e futura in Europa.
Scopri di più al seguente LINK 
 

Ritorna all'indice

European Co-development (CREA-MEDIA-2021-CODEV)
 

Scadenza: 17 novembre 2021, ore 17:00

L'obiettivo del bando è sostenere la cooperazione tra società di produzione europee per lo sviluppo di opere che abbiano un forte potenziale di pubblico internazionale.
Il sostegno finanziario è finalizzato a fornire supporto per lo sviluppo di un progetto destinato alla distribuzione cinematografica, alla trasmissione televisiva o allo sfruttamento commerciale su piattaforma digitali nelle categorie: finzione, animazione o documentario creativo.
Il progetto deve essere co-sviluppato da un consorzio composto da almeno 2 società di produzione indipendenti europee provenienti da 2 diversi Paesi MEDIA.
Il coordinatore del progetto deve dimostrare una recente esperienza nella produzione di un'opera distribuita a livello internazionale e fornire prova di aver prodotto dal 2014 una precedente opera eleggibile, che sia stata distribuita o trasmessa a livello internazionale in almeno 3 Paesi diversi da quello del candidato entro la data di scadenza per la presentazione della candidatura.
Per maggiori informazioni leggi il bando disponibile al seguente LINK 
 

Ritorna all'indice

Eurodoc 2022

Scadenza: 1 dicembre 2021

EURODOC è un laboratorio internazionale per la produzione di documentari creativi che ha come missione principale l'organizzazione di programma di formazione destinato ai produttori di film documentari che vogliono migliorare la fase di sviluppo dei loro progetti a livello internazionale.
EURODOC promuove lo sviluppo di progetti di film documentari in modo altamente esigente e creativo.
Tale formazione è rivolta a produttori o registi/produttori con un progetto di film documentario con elevati standard di qualità e creatività. I progetti devono essere in fase di sviluppo, preferibilmente in una fase iniziale di produzione in modo che il partecipante possa beneficiare appieno della formazione.
Visita il sito dedicato per maggiori informazioni.
 

 

Ritorna all'indice

New European Bauhaus (NEB) initiative in the context of Horizon Europe missions”

Scadenza: 25 gennaio 2022, ore 17:00

Il bando intende contribuire alla 2° fase di implementazione del Nuovo Bauhaus Europeo (NEB), mettendo a disposizione 25 milioni di euro per finanziare 5 progetti pilota che fungeranno da “ dimostratori faro” del NEB in tutto il territorio dell’UE e dei Paesi associati ad Horizon Europe.
I progetti dovranno abbracciare i principi chiave del NEB – sostenibilità, estetica e inclusione – utilizzando l’architettura, il design e la cultura come risorse fondamentali per creare una società sostenibile e rispondere anche agli obiettivi delle Missioni di Horizon Europe. Questi progetti dovranno affrontare una o più questioni rilevanti come:
• sfide ambientali e di adattamento climatico, rischi ambientali e climatici, prevenzione e resilienza;
• cambiamenti economici e territoriali legati alla transizione verde;
• sfide sociali (povertà, emarginazione, esclusione sociale, ecc.);
• sfide legate all’uso, alla conservazione e riconversione delle infrastrutture e del patrimonio esistenti;
• sfide demografiche (invecchiamento, migrazione, spopolamento, cambiamenti nel mercato immobiliare dovuti al turismo, ecc.).
I progetti verranno finanziati attraverso uno schema di finanziamento per il quale il contributo europeo copre il 100% dei costi ammissibili.
Scopri di più al seguente LINK 
 

Ritorna all'indice

KEA: Analisi sulle opportunità nel settore audiovisivo

La DG CNECT (Direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie) della Commissione europea ha incaricato KEA di fornire una mappatura dei programmi UE esistenti accessibili al settore audiovisivo (AV) oltre al programma “Europa creativa”. Il documento fornisce un contributo tempestivo ai dibattiti sul prossimo quadro finanziario pluriennale dell'UE e sui futuri programmi di sostegno dell'UE (2021-2027). La ricerca mira a fornire raccomandazioni e proposte concrete su come ottenere nuove sinergie tra i diversi strumenti di finanziamento dell'UE per affrontare lo sviluppo del settore dell’audiovisivo.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI

Ritorna all'indice