la Regione dalla A alla Z Chiudi

Industria

Thu Jul 06 12:30:00 CEST 2017

POR FESR 2014-2020 - approvati i bandi 2017 per R&S e Innovazione, dotazione 17,7 ML di euro

Nella seduta del 30 giugno 2017 la Giunta regionale ha approvato i bandi rivolti all’i ncentivazione delle attività di R&S e di Innovazione dei processi e dell’organizzazione delle imprese. Lo stanziamento ammonta a complessivi 17,7 milioni di euro e costituisce un’ulteriore tranche di risorse cofinanziate dal POR FESR 2014-2020, azioni 1.2 “ Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’a dozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative” e 1.3 “ Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti o servizi”,  destinata alle imprese dei settori industriale, artigiano e terziario, di ogni dimensione, già insediate o che intendono insediarsi sul territorio regionale.
I provvedimenti si collocano sulla scia degli analoghi bandi adottati lo scorso anno, recependo altresì l’aggiornamento della Strategia per la specializzazione intelligente approvata dopo il percorso di revisione appena conclusosi, nell’ambito della quale devono collocarsi i progetti proposti a finanziamento.
I contributi sono a fondo perduto e sono concessi per il sostenimento di spese riferibili all’a ttività di R&S o di innovazione dei processi e dell’organizzazione riguardanti il personale, le attrezzature, le consulenze qualificate, prestazioni e servizi, i beni immateriali e materiali.
Le intensità di aiuto per le attività di R&S variano in funzione della modalità di strutturazione del progetto: qualora la collaborazione, obbligatoria in almeno una delle forme previste dal bando, sia prestata da enti di ricerca o consulenti qualificati in forma di consulenze contrattualizzate, le intensità sono 65% (micro e piccola impresa), 55% (media impresa), 45% (grande impresa) per le attività di ricerca industriale e 40% (micro e piccola impresa), 30% (media impresa), 20% (grande impresa) per le attività di sviluppo sperimentale, ma sono più elevate qualora sia prevista la collaborazione fra più imprese partner.
Per il bando rivolto all’innovazione dei processi e dell’organizzazione l’intensità di aiuto è del 40% per le PMI (50% in caso di collaborazione fra più imprese partner) e del 15% per le grandi imprese, che possono partecipare purché in collaborazione con le PMI.
 
I termini per la presentazione delle domande si aprono il 18 settembre e si chiudono il 19 ottobre 2017. Le modalità di presentazione, attraverso il sistema on line accessibile dal sito istituzionale, sono state migliorate e semplificate sulla scia della digitalizzazione dei procedimenti che la Regione sta portando avanti.