la Regione dalla A alla Z Chiudi

Artigianato

Mon Apr 10 17:17:00 CEST 2017

POR FESR 2014-2020: approvato il bando per l'area di crisi dell'isontino

 
E’ stato approvato il bando che disciplina la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese per investimenti nel settore della nautica da diporto e suo indotto e per consulenze a favore delle PMI industriali, a valere sul POR FESR 2014-2020 - Azione 2.2 “Interventi di sostegno ad aree territoriali colpite da crisi diffusa delle attività produttive, finalizzati alla mitigazione degli effetti delle transizioni industriali sugli individui e sulle imprese”, Linea di intervento 2.2.a.1 “Interventi nell’Area di crisi dell’Isontino” definita con DGR n. 933/2015.
I finanziamenti sono destinati alle micro, piccole e medie imprese già localizzate o di nuovo insediamento nell’Area di crisi dell’Isontino.
La dotazione finanziaria del bando è pari a 1.639.056,75 di euro.
Per gli investimenti nel settore della nautica da diporto e nel suo indotto le imprese possono optare tra il regime di esenzione (10% dei costi ammissibili per le medie imprese 20% dei costi ammissibili per le piccole imprese) e il regime “de minimis” (35%).

Per le consulenze l’intensità d’aiuto è pari al 50% dei costi ammissibili in regime di esenzione.

I costi salariali relativi a nuove assunzioni che determinano incremento occupazionale sono ammessi a contributo esclusivamente in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n.1407/2013, nella misura del 50% dell’importo netto risultante dai cedolini paga.

Qualora l’impresa effettui investimenti nel settore della nautica da diporto e nel suo indotto, ed opti per il regime “de minimis”, l’intensità di aiuto viene elevata di 15 punti percentuali se, nel periodo intercorrente tra la data di presentazione della domanda e la data di presentazione della rendicontazione, effettui nuove assunzioni, rendiconti il relativo costo salariale e mantenga le assunzioni medesime per almeno i dodici mesi successivi alla data di presentazione della rendicontazione.
Le domande possono essere presentate per via telematica tramite il sistema FEG dalle ore 10.00 del 10 maggio 2017 alle ore 16.00 del 15 giugno 2017.