Contesto

Il progetto SACHE è finanziato dal programma Interreg Central Europe che ha come obiettivo generale quello di favorire la cooperazione transnazionale nell’Europa Centrale, al fine di migliorare le condizioni di vita e di lavoro nelle città e regioni dell’area tramite lo sviluppo di una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva nei settori dell'innovazione, dell’economia a basse emissioni di carbonio, del patrimonio naturale e culturale e dei trasporti.
Nell’ottica di potenziare la connessione tra la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio e lo sviluppo del tessuto economico delle Industrie Culturali e Creative locali, il progetto si pone come obiettivo quello di mettere a punto strategie di sviluppo integrato locale in grado di valorizzare e rafforzare il ruolo del patrimonio culturale, materiale e immateriale, inteso, non solo quale “oggetto” di fruizione in termini di intrattenimento o educazione alla cultura, ma soprattutto quale acceleratore della piccola e media imprenditoria culturale e creativa.  

Ritorna all'indice

Obiettivi

Tra i principali obiettivi operativi del progetto vi sono:
a) sviluppo e rafforzamento di cluster innovativi nel settore delle Industrie Culturali e Creative;
b) sostegno alla cooperazione intersettoriale fra Industrie Culturali e Creative, settore industriale e servizi di altra natura;
c) attività di scambio e di studio di esperienze a livello transnazionale fra gli attori coinvolti, al fine di aumentarne le capacità imprenditoriali;
d) sviluppo del pubblico fruitore (audience development) del patrimonio culturale e creativo locale.

Ritorna all'indice

Attività e risultati attesi

Il progetto è suddiviso in quattro fasi che prevedono le seguenti attività:
- mappatura del contesto culturale e creativo al fine di promuoverne l’imprenditorialità e la crescita;
- Sviluppo di un portfolio di servizi e di una piattaforma online per lo sviluppo e la promozione delle industrie creative e delle PMI innovative.
- Impostazione di un clima culturale smart per promuovere l’imprenditorialità innovativa e creativa;
- Implementazione di catene di valore sostenibili, trasferimento di conoscenze e processi, attività di follow-up

Il progetto culminerà con la creazione della prima Fiera Regionale della Cultura e della Creatività del Friuli Venezia Giulia, che si terrà presso la Fiera di Pordenone.

Ritorna all'indice

Prossimi appuntamenti

Nel corso dei prossimi mesi, la Direzione centrale cultura e sport realizzerà diverse attività previste dal progetto SACHE e dedicate al territorio, fra le quali corsi di formazione per:

• Musei ed istituzioni culturali
• Imprese culturali creative, professionisti, artisti, studenti
• Policymakers e autorità locali

I corsi si svolgeranno fra il secondo semestre del 2020 e il primo semestre del 2021. Il format delle attività sarà definito nelle prossime settimane.
 

Nel corso del mese di settembre, la Direzione centrale cultura e sport parteciperà al Technical e Steering meeting di progetto, nel corso del quale il partenariato discuterà in merito allo stato di avanzamento del delle attività del progetto e alle prossime tappe in programma.
Tra quest’ultime rientra la partecipazione ad un Transnational co-creation course, che si terrà in modalità on line il 30 settembre 2020 e al quale parteciperanno, oltre ai partner, anche i loro esperti individuati in base alla propria realtà territoriale. Durante tale evento verranno approfonditi e analizzati i concept dei servizi dedicati ai diversi soggetti del settore culturale e creativo (operatori culturali, professionisti e PMI, PMI e start up high-tech e istituzioni pubbliche) al fine di migliorarne il contenuto anche in chiave innovativa.

Ritorna all'indice

Attività svolte fino ad oggi

Ad aprile 2019 si è tenuto a Venezia il Kick-off meeting del progetto SACHE di cui la Direzione centrale cultura e sport è partner di progetto.
L’evento è stato occasione per presentare i contesti territoriali dei partner di progetto, nonché la descrizione e la programmazione delle attività future da sviluppare in sinergia con gli altri partner. 

Nell’ambito del progetto SACHE, la Direzione Centrale cultura e sport ha partecipato il 30 settembre 2019 al workshop tematico online finalizzato alla capitalizzazione degli output e alla individuazione delle possibili sinergie con altri 2 progetti europei di cui la Regione è partner (nello specifico, il progetto ChIMERA e il progetto CRE:HUB, finanziati rispettivamente dal programma Interreg MED e Interreg EUROPE). Ai partner di progetto sono state presentate le attività svolte, le relative metodologie di lavoro e i risultati conseguiti, che includono la progettazione del primo cluster regionale sul settore culturale e creativo e l’implementazione di un action plan specifico.
I partner del progetto hanno inoltre presentato delle slide illustrative sui progetti CO-CREATE, SMATH e OSS.

dicembre 2019, la Direzione centrale cultura e sport ha preso parte al Transnational Event, tenutosi a Lubiana, presso il Museo dell’Architettura e del Design, nell’a mbito della manifestazione “Biennal of Design-BIO 26”.
L’evento ha coinvolto 10 esperti del settore culturale e creativo provenienti dall’Area dell’E uropa centrale ed ha permesso lo scambio di esperienze e best practices.
I partecipanti al tavolo, tra cui l’esperto individuato dalla Regione, il famoso fumettista Giulio De Vita, hanno avuto modo di proporre, discutere e condividere tematiche trasversali a livello europeo dedicate alle possibili sinergie tra le attività di promozione del patrimonio culturale e le ICC.

A   gennaio 2020 la Direzione centrale cultura e sport ha effettuato un’analisi del territorio per comprenderne le potenzialità ed apprendere nuove forme di collaborazione tra patrimonio culturale, imprese tradizionali e ICC. L’analisi, condotta mediante interviste ad alcuni cultural asset regionali, ha permesso di approfondire le esperienze di collaborazione già in atto, e le esigenze eventuali, al fine di orientare le policy della Regione verso i bisogni del territorio. 

A   marzo 2020 è stato pubblicato l’avviso per la costituzione del gruppo di lavoro degli stakeholder regionali del progetto SACHE. I partecipanti saranno coinvolti nel processo di innovazione, attraverso la partecipazione a incontri, training, workshop tematici, e allo sviluppo della futura fiera regionale della cultura e della creatività.

A   maggio 2020 si è tenuta, con l’innovativo format del World Café online, la prima parte dell’evento “Il patrimonio culturale come motore per l’economia locale: il punto di vista del territorio”. Obiettivo della giornata è stato quello di identificare suggerimenti e consigli, proposti dagli oltre 50 stakeholder regionali presenti, per affinare la SACHE Strategy e la strategia Slow Aquileia.

A giugno 2020 si è tenuto online il Local Event durante il quale sono stati presentati i feedback raccolti per la strategia Slow Aquileia e SACHE Strategy, che saranno condivisi con i partner di progetto pe realizzare uno schema valido per tutta l’Area del programma Central Europe. Inoltre, i partecipanti hanno avuto l’occasione per confrontarsi nuovamente alla luce di quanto emerso.
I materiali presentati nel corso dei 2 eventi e la registrazione degli stessi sono disponibili qui.

Tra giugno e luglio 2020, le attività svolte dalla Direzione cultura e sport nell’a mbito del progetto SACHE sono state presentate, unitamente ai contributi degli stakeholder per la realizzazione della SACHE Strategy, durante il ciclo di seminari online su cultura e creatività tenuti dal prof. Pierluigi Sacco e organizzati dalla Regione per il progetto SMATH.
Le registrazioni del ciclo di seminari sono disponibili qui

Nello stesso periodo, la Direzione centrale cultura e sport ha inoltre partecipato al National Partner Dialogue del programma INTERREG Central Europe sulla nuova programmazione europea, che si è svolto nel formato di webinar il 30 giugno e il 2 luglio 2020.
Per maggiori informazioni sulla nuova programmazione è possibile consultare il sito del programma Central Europe qui.

 

Ritorna all'indice

Durata, budget e Paesi coinvolti

Durata: 36 mesi (dal 01/04/2019 al 31/03/2022 )
Paesi coinvolti: Italia, Croazia, Germania, Slovenia, Ungheria, Polonia
Partner: Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Venezia Rovigo Delta Lagunare (IT) (LP), Università Ca’ Foscari Venezia (IT), Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale cultura e sport (IT), Development Agency Zagreb – TPZ Ltd. (HR), Aufbauwerk Region Leipzig GmbH (DE), Bayern Innovativ GmbH (DE), Chamber of Commerce and Industry of Pécs-Baranya (HU), Maribor Development Agency (SI), Technology park Ljubljana ltd (SI), Laser Consult Ltd. (HU), Rzeszow Regional Development Agency (PL), INNOVA Észak-Alföld Regional Development and Innovation Agency Nonprofit Limited Liability Company (HU).
Budget: totale 2.062.753,85

Ritorna all'indice

Photogallery

Ritorna all'indice