la Regione dalla A alla Z
Tributi

Contributi in compensazione (L.R. 22/2010, art.2)

L'articolo 2 della L.R. 29 dicembre 2010, n. 22, come modificato dall'art. 2 della L.R. 1 aprile 2011, n. 4, ha previsto a favore delle imprese operanti nel territorio regionale (microimprese, PMI, GI e imprese artigiane) un contributo per le seguenti finalità:

Al momento è chiusa la terza linea contributiva "sostegno e conservazione dei valori tradizionali della panificazione artigiana quale elemento caratterizzante di un territorio e della comunità su di esso localizzata".

Il contributo è concesso nel rispetto della disciplina comunitaria in materia di aiuti di importanza minore "de minimis" e di aiuti esentati ai sensi del regolamento (CE) n. 800/2008. 

Il contributo è utilizzabile in compensazione ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 241/ 1997 e non può essere richiesto a rimborso.

Il procedimento di concessione del contributo da utilizzare in compensazione è automatico.

Per accedere al contributo il beneficiario presenta l'istanza esclusivamente in via telematica. Il periodo per la presentazione delle istanze di contributo, è scaduto il 31 agosto 2011. 

Le dichiarazioni sostitutive di atto notorio previste dal Regolamento 126/2011 e le comunicazioni di rinuncia al contributo devono essere rese esclusivamente in modalità telematica.

Il termine per l’invio delle dichiarazioni inerenti al rispetto degli obblighi previsti per il mantenimento dei contributi concessi con i Decreti n. 2214/2011 e n. 228/2012, relativamente all’anno 2012, decorre dalle ore 8:00 del 21 gennaio 2013 fino alle ore 24:00 del 1° marzo 2013.

A tal fine si invitano gli utenti interessati a verificare il corretto funzionamento del proprio dispositivo di autenticazione (Carta regionale dei servizi, business key, carta Infocert ecc.) e della propria strumentazione informatica, anche attraverso il link di verifica posto in questa stessa pagina web. Può essere infatti necessario attivare o riattivare il proprio dispositivo, qualora scaduto, o aggiornare la propria strumentazione informatica.

Per assistenza tecnica riguardo all'accesso al servizio telematico o al suo utilizzo è attivo dal 21 gennaio al 1° marzo il numero telefonico 040-0649042 (orario: lun. – ven. 8.00 - 18.00; sab. 8.00 - 13.00). 
Dopo il  1° marzo, sarà attivo il numero telefonico 040-3737177 (orario: lun. – ven. 8.00 - 18.00; sab. 8.00 - 13.00). 
 
Accesso al servizio di invio telematico
Per effettuare l'invio telematico dell'istanza di contributo da utilizzare in compensazione mediante modello di pagamento unificato (modello F24), il beneficiario e/o l'intermediario devono possedere la Carta regionale dei servizi (CRS) oppure una smart card o business key standard CNS (es. Infocamere, Infocert).

La carta (o la business key) deve essere intestata al beneficiario che presenta l'istanza, o all'intermediario che la compila, e deve essere dotata di un certificato di autenticazione valido.

Per utilizzare il dispositivo di autenticazione (smart card o chiave USB) sul sito internet della Regione Friuli Venezia Giulia, è necessario che il PC dal quale si effettua l'accesso sia configurato correttamente, cioè sia stato installato correttamente tutto il software per la gestione del dispositivo e per l'importazione e la lettura dei certificati.

Il software da installare dipende dal dispositivo utilizzato. Per maggiori dettagli consultare il documento "Informazioni sull'utilizzo della smart card per l'invio on line" disponibile alla voce "invio on line istanza di contributo".  

Ulteriori assegnazioni di contributi

Con l’articolo 1, comma 4 della Legge regionale 25 luglio 2012, n. 14 (Assestamento del bilancio 2012 e del bilancio pluriennale per gli anni 2012 – 2014 ai sensi dell’articolo 34 della legge regionale 21/2007) è stata incrementa di Euro 6.700.000 la quota iniziale di Euro 10.000.000 destinata, ai sensi dell’articolo 1, comma 13 della L.R. 22/2010, alla concessione dei contributi previsti dall’articolo 2, commi da 1 a 18 della medesima legge, al fine di consentire lo scorrimento dell’elenco delle istanze ammissibili a contributo, ai sensi della Deliberazione n. 2444 del 12 dicembre 2011.
In esito all’adozione del Regolamento, emanato con D.P.Reg. n. 250 del 7 dicembre 2012, con il quale sono state apportate modifiche al Regolamento emanato con D.P.Reg. 126/2011 concernente i criteri e modalità per la concessione dei suddetti contributi, la Giunta regionale, nel corso della seduta del 21 dicembre, ha fissato con propria deliberazione n. 2310, i termini entro i quali gli assegnatari del contributo, ai sensi dell’articolo 24 bis del Regolamento 126/2011, devono, a pena di decadenza, inviare le dichiarazioni sostitutive di atto notorio di cui agli articoli 12 bis, comma 2 e 17 bis, comma 2 del Regolamento citato.
Tale periodo decorre dalle ore 8.00 del giorno 21 gennaio 2013 e termina alle ore 24.00 del giorno 1° marzo 2013.
Si segnala che con decreto n. 2556 del 27 dicembre 2012, in corso di pubblicazione sul B.U.R., il Ragioniere generale ha approvato lo schema della modulistica relativa alle suddette dichiarazioni.

 

Variazione rappresentante legale

La richiesta della variazione del rappresentante legale dell’impresa beneficiaria del contributo deve essere effettuata, esclusivamente in via telematica, direttamente dal rappresentante legale in carica accedendo all’applicativo – tramite la propria smart card - e cliccando il link denominato “beneficiario”, disponibile nella sezione “invio on line”.
Le istruzioni per la gestione della funzione sono disponibili nella presente pagina – all’i nterno della sezione " invio on line" -  istruzioni per la richiesta di variazione del rappresentante legale.

Modalità di comunicazione delle operazioni di fusione/incorporazione riguardanti imprese che abbiano presentato istanza o siano assegnatarie / beneficiarie di contributo

Nell’ipotesi in cui un’impresa che abbia presentato istanza o che risulti assegnataria/beneficiaria di contributo sia interessata da un’operazione di fusione/incorporazione è necessario inviare con la massima tempestività una comunicazione al Servizio Tributi.
La nota, sottoscritta dal rappresentante legale della società risultante dalla fusione o della società incorporante, deve contenere:
- il codice fiscale e la denominazione delle società interessate dalla fusione/incorporazione;
- il codice fiscale e la denominazione della società risultante dalla fusione o della società incorporante;
- la data dalla quale la fusione/incorporazione produce i suoi effetti.
Alla nota deve essere altresì allegata la fotocopia dell’atto con cui è stata effettuata la fusione o incorporazione e della carta d’identità del rappresentante legale della società che effettua la comunicazione.
Detta nota deve pervenire al seguente indirizzo: Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Direzione centrale finanze, patrimonio e programmazione, Servizio tributi, adempimenti fiscali e controllo atti del personale, Corso Cavour, n. 1, 34100, Trieste. In alternativa è possibile inviare tramite posta elettronica al seguente indirizzo e-mail: s.tributi@regione.fvg.it  la scansione della suddetta comunicazione corredata dalla scansione dell’atto con cui è stata effettuata l’operazione straordinaria e della carta d’identità del rappresentante legale scrivente.
Si richiama l’attenzione sulla disposizione di cui all’articolo 25, comma 2, lettera d) del Regolamento 126/2011 secondo la quale il contributo è revocato in caso di operazioni straordinarie, quando l’impresa subentrante sia priva dei requisiti richiesti in capo al beneficiario originario (a titolo meramente esemplificativo rispetto dei limiti imposti dal regime “de minimis” in materia di aiuti di stato, rispetto degli obblighi imposti dal Regolamento 126/2011…).
Nell'ipotesi in cui due o più società beneficiarie di contributo siano interessate da un'operazione di fusione/incorporazione, il rappresentante legale della società risultante dalla fusione o dell'incorporante al fine di adempiere all'onere di dichiarare il mantenimento degli obblighi stabiliti dal Regolamento 126/2011, imposto a pena di decadenza dal contributo, dovrà provvedere nei termini all'invio telematico della dichiarazione di mantenimento degli obblighi per ciascuna delle società interessate dall'operazione straordinaria.
Per eventuali ed ulteriori informazioni per casi di specie inviare una e-mail al seguente indirizzo e-mail: s.tributi@regione.fvg.it

Utilizzo del contributo in compensazione

Ai sensi del Decreto del Ragioniere generale n. 878 del 4 maggio 2012 il contributo è utilizzabile in compensazione, mediante modello di pagamento unificato (modello F24), a decorrere dal 10 maggio 2012 esponendo il codice tributo “3721” denominato “Contributo da utilizzare in compensazione concesso dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - art. 2, c. 1, L.R. n. 22/2010”.

In sede di compilazione del modello F24, il suddetto codice è esposto nella sezione “REGIONI” in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “Importi a credito compensati” ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento del credito, nella colonna “Importi a debito versati”.

Il campo “ codice regione” è valorizzato con il codice “ 07” corrispondente alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Nel campo “ Anno di riferimento” deve essere indicato l’anno in cui è stato concesso il contributo, nel formato “AAAA”.

A tal riguardo si evidenzia che :
• l’anno da indicare è il 2011 per la finalità di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), L.R. 22/2010 - salvaguardia del livello occupazionale nel territorio regionale;
• l’anno da indicare è il 2012 per la finalità di cui all’articolo 2, comma 1, lettera b), L.R. 22/2010 - incremento dell'occupazione e creazione di nuove opportunità di inserimento stabile in ambito lavorativo nel territorio regionale;
• l’anno da indicare è il 2011 per la finalità di cui all’articolo 2, comma 1, lettera c), L.R. 22/2010 - sostegno e conservazione dei valori tradizionali della panificazione artigiana quale elemento caratterizzante di un territorio e della comunità su di esso localizzata.

Le modalità di utilizzo del contributo sono rinvenibili nella Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 43/E del 4 maggio 2012 disponibile alla voce “normativa”

Per informazioni:

Servizio tributi, adempimenti fiscali e controllo atti del personale
e-mail s.tributi@regione.fvg.it 
 



ultimo aggiornamento: Tue Feb 25 15:21:24 CET 2014

invio on-line

test di verifica

modulistica

RIPARTI E ASSEGNAZIONI

CONCESSIONI

FRUIZIONE DEL CONTRIBUTO E CONTROLLI

NORMATIVA E PRASSI REGIONALE

NORMATIVA COMUNITARIA