Di cosa si tratta

Questi contributi, disciplinati dall’ articolo 31 del Regolamento (a disposizione nel menu a destra),  hanno lo scopo di sostenere la realizzazione di progetti non aventi natura di attività economica, finalizzati alla promozione della cooperazione sociale, allo sviluppo dell’occupazione nel settore e alla promozione e diffusione dell’uso delle convenzioni tra enti pubblici e cooperative sociali iscritte nella sezione b) dell’Albo regionale.
Sono compresi progetti per la creazione di reti informatiche, l’i ndividuazione di fabbisogni formativi del settore e la raccolta ed elaborazione di dati relativi alle attività svolte e ai risultati ottenuti dalle cooperative sociali.

Ritorna all'indice

Beneficiari

 Possono beneficiare dei contributi:
- le cooperative sociali che svolgono attività socio-sanitarie, socio-assistenziali ed educative, iscritte nella sezione a) dell’Albo regionale;
- le cooperative sociali che svolgono altre attività economiche diverse da quelle socio-sanitarie, socio-assistenziali ed educative, iscritte nella sezione b) dell’Albo regionale;
- i consorzi di cooperative sociali iscritti nella sezione c) dell’Albo regionale;
- le associazioni regionali di rappresentanza e tutela del movimento cooperativo.

Ritorna all'indice

Spese ammissibili

Sono ammissibili i costi sostenuti per la realizzazione dei progetti, a esclusione delle spese sostenute per lo svolgimento delle ordinarie attività di impresa o per attività che abbiano natura economica o che rientrino nell’ambito di servizi socio–assistenziali ed educativi.

Le spese, a pena d’inammissibilità, possono essere sostenute dal giorno successivo quello di presentazione della domanda.

Ritorna all'indice

Regimi di aiuto applicabili e intensità dei contributi

Qualora i contributi richiesti costituiscano aiuto di Stato, sono concessi in applicazione delle condizioni di cui ai Regolamenti (UE) n. 1407/2013 e n. 1408/2013, regimi di aiuti de minimis rispettivamente generale e nel settore agricolo.
Sono concessi contributi pari al 50% delle spese ammissibili (spesa massima ammessa euro 80.000).

Ritorna all'indice

Presentazione delle domande e concessione dei contributi

I progetti possono essere avviati dal giorno successivo la presentazione della domanda ed entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno di presentazione della domanda medesima e avere una durata non superiore ai 12 mesi.

Per l’annualità 2021 le domande di contributo possono essere presentate dalle ore 09.15 di lunedì  4 gennaio 2021 alle ore 16.30 di mercoledì 31 marzo 2021, esclusivamente attraverso il sistema telematico IOL (Istanze On Line).
La domanda deve essere redatta seguendo le istruzioni e utilizzando i modelli approvati e pubblicati nella sezione “modulistica” di questa pagina da gennaio 2021, allegando tutta la documentazione prevista.

I contributi sono concessi con procedimento valutativo a graduatoria. La graduatoria delle domande ammesse è formata sulla base dei punteggi assegnati per tipologia d’intervento e per valori degli elementi di valutazione dei progetti di cui all’allegato G bis al Regolamento.
I contributi sono concessi entro il termine di 180 giorni dalla scadenza dei termini per la presentazione delle domande di incentivo e nei limiti delle risorse disponibili.

Ritorna all'indice

Rendicontazione

La rendicontazione dei contributi concessi nell’anno 2020 deve essere presentata attraverso il sistema telematico FEG seguendo le istruzioni e utilizzando i modelli approvati e pubblicati nella sezione “modulistica” di questa pagina, da gennaio 2021, allegando tutta la documentazione prevista.

Il termine ordinario e generale per la presentazione della rendicontazione è fissato alle ore 16:30 dell’ultimo giorno del mese di febbraio dell’anno successivo a quello di presentazione della domanda, salvo il diverso termine fissato dal decreto di concessione del contributo in relazione alla specificità dell’iniziativa o l’eventuale e motivata richiesta di proroga del beneficiario presentata entro la scadenza di detto termine, approvata dal Servizio competente.

Ritorna all'indice

Obblighi dei beneficiari

I beneficiari sono tenuti a realizzare l’iniziativa oggetto di contributo conformemente a quanto esposto nelle relazioni illustrative e ai preventivi approvati, comunicando tempestivamente al Servizio competente le eventuali variazioni, come precisato nell’ articolo 40 del Regolamento.

Gli obblighi per i beneficiari dei contributi sono elencati in particolare all’ articolo 45 del Regolamento.

Ai fini del rispetto di detti obblighi i beneficiari dei contributi devono presentare apposite dichiarazioni annuali redatte seguendo le istruzioni e utilizzando i modelli pubblicati nella sezione “modulistica” di questa pagina, da gennaio 2021, da inoltrarsi via pec all’i ndirizzo salute@certregione.fvg.it.

I beneficiari dei contributi sono tenuti, altresì, ad adempiere annualmente agli obblighi di pubblicazione di cui all’articolo 1, commi da 125 a 128 della legge 124/2017, accertati d’ufficio. Si ricorda che, in caso di inadempienza, è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa  minima di euro 2.000,00.

Ritorna all'indice