Descrizione del Programma

Con decisione del 20 ottobre 2015 C(2015)7147 la Commissione Europea ha approvato il Programma di cooperazione transnazionale Interreg V-B Adriatico-Ionico (ADRION) che contribuisce direttamente all’attuazione della strategia europea per la macro-regione adriatico-ionica (EUSAIR).
ADRION (acronimo di Adriatico-Ionio) rientra tra i programmi di Cooperazione Territoriale Europea per il periodo di programmazione 2014-2020 e risulta, insieme ai programmi transnazionali Danubio e Balkan Mediterraneo, dalla divisione dell’area di cooperazione del precedente Programma Sud Est Europa 2007-2013.
 
Con una dotazione finanziaria di 99,2 milioni di euro (FESR e IPA II), il Programma Adrion  ha individuato, come obiettivo generale quello di facilitare l’orientamento delle politiche e l’innovazione della governance, promuovendo l’integrazione europea tra Stati Membri e non, utilizzando le risorse naturali, culturali ed umane che circondano i mari Adriatico e Ionico e rafforzando la coesione economica, sociale e territoriale nell’area programma.

 

Ritorna all'indice

Area del Programma

L'area sulla quale impatta il programma nell'attuale periodo di programmazione, è stata definita in coincidenza con l’area della strategia macro-regionale EUSAIR.
L’area del Programma comprende i territori di 4 Stati Membri dell'Unione: Croazia, Grecia, Slovenia (Paesi interi) e per l’Italia le Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sicilia, Umbria, Veneto e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano e dei 4 Stati non UE di Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro e Serbia (interi Paesi).

Ritorna all'indice

Dotazione finanziaria

Il programma ADRION è cofinanziato dall'Unione europea con il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per l’ammontare di 83,46 milioni di Euro. I Paesi non UE partecipano con i fondi IPA II (strumento finanziario per i Paesi in Pre-Adesione), con un’allocazione finaziaria di 15,7 milioni di Euro, per un totale di 99,2 milioni di Euro, a cui si aggiungono le quote di co-fininanziamento nazionale (pubblico e privato) per un totale complessivo di 117.920.088,00 Euro.

Ritorna all'indice

Priorità di investimento e obiettivi specifici

Nell’ambito del Quadro Strategico Comune che fornisce i principi guida per le azioni finanziate dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE)  e l’identificazione di 11 Obiettivi tematici (OT) e delle relative Priorità di Investimento, collegati direttamente alle priorità della Strategia Europa 2020, a cui tutti i Programmi devono contribuire, Il Programma ADRION, secondo il principio della concentrazione tematica, ha selezionato, 4 Obiettivi tematici e  5 Priorità di investimento declinati in 4 Assi Prioritari, specificatamente connessi ai pilastri della Strategia macro-regionale EUSAIR (oltre all’Assistenza Tecnica), articolati in 5 obiettivi specifici, come indicati di seguito:

Asse prioritario 1: una regione innovativa ed intelligente
con una dotazione finanziaria pari al 20% delle risorse (euro 23.168.456,00 complessivi)
 
Obiettivo Tematico 1: rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione
Priorità di Investimento 1b: promuovere gli investimenti delle imprese in innovazione e ricerca, le sinergie tra aziende, centri di ricerca e alta formazione, per lo sviluppo di servizi, il trasferimento di tecnologie, l'innovazione sociale, l’eco-innovazione, le applicazioni nei servizi pubblici (…)
Obiettivo Specifico1.1: supportare lo sviluppo di un sistema di innovazione regionale per l’area Adriatico-Ionica
 
Asse Prioritario 2: una regione sostenibile
con una dotazione finanziaria pari al 46% delle risorse (euro 53.497.821,00 complessivi)
 
Obiettivo Tematico 6: preservare e tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse
Priorità di Investimento 6c conservando, proteggendo, promuovendo e sviluppando il patrimonio naturale e culturale
Obiettivo Specifico 2.1: promuovere la valorizzazione e preservazione sostenibile del patrimonio naturale e culturale quale elemento di crescita nell’area Adriatico-Ionica
 
Priorità di Investimento 6d proteggendo e ripristinando la biodiversità e i suoli, e promuovendo i servizi per gli ecosistemi, anche attraverso Natura 2000 e l'infrastruttura verde
Obiettivo Specifico 2.2: rafforzare la capacità di gestione transnazionale della vulnerabilità e frammentazione ambientale e dei servizi di salvaguardia degli ecosistemi nell’area Adriatico-Ionica
 
Asse Prioritario 3: una regione connessa
con una dotazione finanziaria pari al 18% delle risorse (euro 20.833.588,00 complessivi)
 
Obiettivo Tematico 7: promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete
Priorità di Investimento 7c sviluppando e migliorando sistemi di trasporto sostenibili dal punto di vista dell'ambiente (anche a bassa rumorosità) e a bassa emissione di carbonio, inclusi vie navigabili interne e trasporti marittimi, porti, collegamenti multimodali e infrastrutture aeroportuali, al fine di favorire la mobilità regionale e locale sostenibile
Obiettivo Specifico 3.1: rafforzare la capacità di trasporti integrati, servizi di mobilità e multimodalità nell’area Adriatico-Ionica
 
Asse Prioritario 4: supporto alla governance della strategia EUSAIR
con una dotazione finanziaria pari al 10% delle risorse (euro 11.501.171,00 complessivi)
 
Obiettivo Tematico 11: rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un'amministrazione pubblica efficiente mediante azioni volte a rafforzare la capacità istituzionale e l'efficienza delle amministrazioni pubbliche e dei servizi pubblici relativi all'attuazione del FESR, affiancando le azioni svolte nell'ambito del FSE per rafforzare la capacità istituzionale e l'efficienza della pubblica amministrazione:
Priorità di Investimento (solo per cooperazione transnazionale - art. 7, (b) Reg. (UE) 1299/2013) rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un'amministrazione pubblica efficiente mediante lo sviluppo e il coordinamento di strategie macro-regionali e concernenti i bacini marittimi.
Obiettivo Specifico 4.1: facilitare il coordinamento e l’implementazione dell’EUSAIR rafforzando la capacità istituzionale delle amministrazioni pubbliche e delle parti interessate e dando accompagnando l’implementazione di priorità condivise.
 
Asse Prioritario 5: assistenza tecnica
con una dotazione finanziaria pari al 6% delle risorse (euro 8.919.082,00 complessivi)
 
Obiettivo Specifico 5.1: aumentare l’efficienza e l’efficacia della gestione e dell’implementazione del programma di cooperazione;
Obiettivo Specifico 5.2: migliorare il supporto ai potenziali beneficiari e beneficiari e rafforzare il coinvolgimento dei partner rilevanti nell’implementazione del programma.

Ritorna all'indice

Temi trasversali

Oltre agli obiettivi tematici selezionati, verranno sostenute, in maniera trasversale nei diversi Assi prioritari le seguenti tematiche:

•   Tecnologie dell'informazione e della comunicazione;
•   Coesione ed innovazione sociale;
•   Gestione dell’informazione e della conoscenza;
•   Approccio territoriale ed eco-sistemico.

Ritorna all'indice

Strutture di Programma

L’Autorità di Gestione (AdG) responsabile per la gestione e l'attuazione del Programma è la Regione Emilia-Romagna.
 
A livello italiano, il  ruolo di co-presidente del comitato nazionale è rivestito dalla Regione Marche, mentre la Regione Molise è vice-presidente.
 
Il Punto di contatto nazionale è la Regione Marche.

A seguito dell’approvazione del Programma da parte della Commissione europea, si è insediato il Comitato di Sorveglianza (Monitoring Committee) del Programma, composto dai delegati di tutti gli Stati partecipanti e secondo le indicazioni contenute nel documento stesso di Programma.

 

Ritorna all'indice

Stato dell’arte (settembre 2021).

 APERTURA IV BANDO RISTRETTO - aperto dal 23 settembre al 14 ottobre 2021

Il bando è rivolto ai progetti già finanziati nell'ambito del primo bando del programma conclusi entro il 31 luglio 2021 ed ha lo scopo di migliorare ulteriormente i risultati dei progetti, nonché di mitigare e superare gli effetti negativi prodotti dalla crisi pandemica COVID-19 che ha in parte impedito l'ampia diffusione dei risultati.
I progetti, che interessano i 3 assi del programma, si dovranno quindi concentrare sui seguenti obiettivi:
a)    Accrescere la consapevolezza del ruolo della Cooperazione Territoriale Europea tra i potenziali beneficiari, gli stakeholders e le istituzioni interessate in particolare nel promuovere la coesione economica, sociale e territoriale
b)    Promuovere i risultati dei progetti a livello nazionale e regionale
c)    Promuovere l'utilizzo e la trasferibilità dei risultati dei progetti (strumenti, app, strategie, ecc.) ai potenziali beneficiari, eventualmente in collaborazione con i punti di contatto nazionali ADRION
d)    Fornire informazioni di prima mano sulla gestione e l'attuazione di progetti europei ai futuri potenziali beneficiari (eventualmente in collaborazione con i punti di contatto nazionali ADRION).
L’application pack del bando e le presentazioni in ppt sono scaricabili nel sito ufficiale del programma

III BANDO
- aperto dal 20 maggio al 12 settembre 2019 (Asse 1) e dal 22 maggio al 13 settembre 2019 (Asse 3)
Application forms presentate: n. 13 (10 su Asse 1 e 2 su asse 3)
Progetti approvati: n. 5 (under conditions a cura del Comitato di sorveglianza riuntosi il 29 luglio 2020), n. 3 su Asse 1 e n. 2 su Asse 3
Progetti approvati con beneficiari della regione: n. 1
Elenco progetti approvati III Bando ADRION con beneficiari della regione:
1) BLUEAIR-  lead partner. AREA SCIENCE PARK (OT 1 - 1b - OS 1.1)

II BANDO - aperto dal 26 marzo al 26 giugno 2018 (solo Asse 2)
Application forms presentate: n. 186
Progetti approvati: n. 22 (under conditions a cura del Comitato di sorveglianza riuntosi il 17 luglio 2019)
Progetti approvati con beneficiari della regione: n. 5
Elenco progetti approvati II Bando ADRION con beneficiari della regione:
1) DINALPCONNECT - partner. Parco naturale prealpi giulie (OT 6 - 6d - OS 2.2)
2) CREATURES - partner: RAFVG_DC cultura, sport e solidarietà (OT6 - 6c - OS 2.1)
3) WOOL - lead partner: Polo tecnologico Pordenone (OT6 - 6c - OS 2.1)
4) CCI4TOURISM - partner: Friuli Innovazione (OT6 - 6c - OS 2.1)
5) SUSTOURISMO - partner: INCE-Iniziativa Centro Europea /Segretariato Esecutivo (OT6 - 6c - OS 2.1)

I BANDO - aperto dall'1/2/2016 al 25/3/2016 (Assi 1-2-3)
Application forms presentate: n. 378
Progetti approvati: n. 35 (under conditions a cura del Comitato di sorveglianza riuntosi il 10 maggio 2017)
Progetti approvati con beneficiari della regione: n. 10
Elenco progetti approvati I Bando ADRION con beneficiari della regione:
1) BLUE_BOOST - partner: INCE-Iniziativa Centro Europea /Segretariato Esecutivo (OT1 - 1B - OS 1.1)
2) SUPAIR - lead partner: AREA SCIENCE PARK (OT 7 - 7c - OS 3.1)
                    - partner: Autorità di sistema portuale del mare adriatico orientale
3) OIS-AIR - lead partner: AREA SCIENCE PARK (OT 1- 1b - OS 1.1)
4) ADRIAPASS - lead partner: INCE-Iniziativa centro europea/segretariato esecutivo (OT7 - 7c - OS 3.1)
                            -partner: GECT Euregio senza confini r.l.
5) INTER-CONNECT - partner: INCE-Iniziativa centro europea/segretariato esecutivo  (OT7 - 7c - OS 3.1)
6) HARMONIA - lead partner: OGS - Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale (OT 6 - 6d - OS 2.2)
7) ISTEN - partner: Autorità di sistema portuale del mare adriatico orientale OT7 - 7c - OS 3.1)
8) IMPRECO - lead partner: Comune di Staranzano (OT 6 - 6d - OS 2.2)
9) SHIPMENTT - lead partner: AREA SCIENCE PARK (OT 1- 1b - OS 1.1)
10) SEADRION - partner: CORTEA -società consortile a r.l. (OT 1- 1b - OS 1.1)
 

 





 

Ritorna all'indice