la Regione dalla A alla Z Chiudi

cooperazione internazionale e allo sviluppo

Consultazione pubblica

Programma regionale della cooperazione allo sviluppo e delle attività di partenariato internazionale 2018-2021: sfide e opportunità

L’obiettivo della consultazione pubblica è offrire uno strumento utile per ampliare la riflessione sulle nuove sfide che gli attori della cooperazione decentrata si trovano a dover affrontare verso un cammino di innovazione sia dell’approccio generale che degli strumenti operativi di fronte alle grandi questioni strutturali poste dall’Agenda 2030 e dal complesso sistema della cooperazione decentrata.

Per porre le basi del Programma regionale della cooperazione allo sviluppo e delle attività di partenariato internazionale 2018-2021, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ha dato avvio a un processo di confronto e di coordinamento a livello locale per valorizzare il patrimonio di esperienze rafforzando i partenariati territoriali promossi a livello internazionale.

I risultati della consultazione pubblica saranno alla base di uno specifico paper che verrà presentato durante la Conferenza regionale 2018.


campo di controllo
(campo riservato, lasciare vuoto)

i tuoi dati (i campi marcati con * sono obbligatori)

1. Informazioni sul profilo degli intervistati

Gli attori della cooperazione decentrata si trovano in una fase in cui è necessario innovare sia l’approccio generale che gli strumenti operativi per rispondere alle problematiche dell’attuale contesto internazionale e per rendere maggiormente incisivo il proprio ruolo di fronte alle grandi questioni strutturali nel contesto dell’Agenda 2030.

L’esperienza maturata dimostra come la cooperazione decentrata, quale metodo innovativo di gestione delle relazioni internazionali, può essere alla base di un processo di internazionalizzazione del territorio regionale non solo a livello politico-istituzionale ma soprattutto in ambito economico, sociale e culturale.

2. Priorità per le nostre azioni future: cosa fare?

3. Mezzi di attuazione: come ci arriviamo?

4. Gli attori: farlo funzionare insieme?