CONTESTO

La Direzione centrale cultura sport e solidarietà partecipa in qualità di partner associato al progetto COME-IN! finanziato dal Programma Interreg Central Europe, che ha lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale anche attraverso una politica di audience development, rendendo i musei di piccole e medie dimensioni accessibili alle persone con disabilità. Questi musei, infatti, incontrano spesso difficoltà organizzative e finanziarie per adeguarsi all’approccio “for all”. Di conseguenza, il progetto COME-IN!, attraverso la collaborazione di una rete di musei, associazioni di disabili, accademici, istituti di formazione e decisori politici provenienti dall’Europa centrale, si impegna a definire un approccio innovativo per rendere i musei accessibili a tutti.

La Direzione centrale cultura sport e solidarietà è coinvolta nella definizione delle linee-guida degli standard COME-IN! e ne promuove i risultati. I soggetti regionali coinvolti in qualità di partner sono la Consulta regionale delle Associazioni delle Persone Disabili e delle loro Famiglie in Friuli Venezia Giulia ONLUS, l’Ente Acli Istruzione Professionale del Friuli Venezia Giulia (En.A.I.P. FVG) e i Civici Musei e Gallerie di Storia e Arte del Comune di Udine. La presenza di tale partenariato e di un azione pilota indirizzata ai Civici musei di Udine comporteranno anche un'applicazione immediata delle linee guida e dei risultati del progetto alle esibizioni del Museo.

 

Ritorna all'indice

OBIETTIVI

Il progetto COME-IN! contribuirà a incrementare le capacità dei partner di rendere i beni culturali dell’Europa Centrale accessibili a un pubblico più vasto. Di fatto, la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa Centrale attraverso una maggiore accessibilità contribuirà allo sviluppo socio-economico sostenibile dell’area a lungo termine.  Il progetto prenderà in esame l’accessibilità a siti culturali di ogni genere, dedicando attenzione particolare ai musei di piccole e medie dimensioni e considerando persone con diversi tipi di disabilità, provvisoria e/o permanente.

Ritorna all'indice

ATTIVITA' E RISULTATI ATTESI

Il progetto si occuperà di stabilire e mettere a disposizione delle linee guida per riorganizzare in modo accessibile collezioni e mostre, assieme ad un manuale di formazione per gli operatori museali. Infine, verrà realizzata un’etichetta COME-IN! che fungerà da strumento promozionale: il label COME-IN! potrà essere assegnato ai musei che applicheranno gli standard di accessibilità stabiliti nell’ambito del progetto. L’etichetta sarà promossa a livello transnazionale, nazionale e locale al fine di garantire la visibilità dei musei aderenti e la sostenibilità e trasferibilità del progetto. I risultati attesi sono un rafforzamento della cooperazione tra istituzioni culturali, istituzioni scientifiche, decisori politici e associazioni di disabili nella definizione del label COME-IN!; un incremento del numero di visitatori dei musei e delle esibizioni che hanno adottato le linee guida COME-IN!; un incremento della consapevolezza del settore pubblico e privato delle necessità e delle opportunità rappresentate dai disabili quali fruitori di prodotti culturali; un rafforzamento del legame tra musei europei di piccole e medie dimensioni; lo stabilirsi di una rete di musei che applichino le linee guida COME-IN!; lo sviluppo del label COME-IN! ai fini di un suo possibile impiego anche al di fuori delle aree coinvolte nel progetto, anche al di fuori dell’UE. 
 

Ritorna all'indice

DURATA BUDGET E PAESI COINVOLTI

DURATA dal 01/07/2016 al 30/06/2019.

BUDGET 2.791.407,50 EURO


PAESI COINVOLTI: ITALIA, SLOVENIA, AUSTRIA, CROAZIA, GERMANIA, BELGIO, POLONIA.

Ritorna all'indice