la Regione dalla A alla Z Chiudi

carta regionale dei servizi

FAQ - La nuova CRS

Entro la data di scadenza della CRS in possesso, l’Agenzia delle Entrate dovrebbe inviare la nuova CRS; è sempre possibile verificare lo stato di produzione ed emissione di una nuova CRS inserendo il proprio codice fiscale sul sito: https://sistemats4.sanita.finanze.it/interrogazioneTSFreeWeb/index.do. Se il sistema risponde positivamente all'interrogazione e nella colonna "Stato" riporta la dicitura "TS/CNS", ciò significa che la propria Carta Regionale dei Servizi è stata prodotta ed è in corso di spedizione. Se dopo alcune settimane la CRS non risulta ancora pervenuta è necessario rivolgersi a uno sportello dell'Agenzia delle Entrate e richiederne il duplicato. In ogni caso è sempre possibile inviare una mail all’indirizzo cartaservizi@regione.fvg.it, fornendo codice fiscale e residenza; sulla base di tali dati sarà possibile per gli uffici fare una ricerca per verificare l'effettivo stato di produzione della carta e dare indicazioni sulle azioni eventualmente necessarie per riceverla.

Il duplicato della Carta può essere richiesto presso l'Agenzia delle Entrate esibendo un documento di riconoscimento. Se la Carta, smarrita o rubata, era stata attivata per l'accesso ai servizi innovativi via Internet, la richiesta di duplicato deve essere accompagnata da una copia della denuncia di smarrimento o furto alle autorità di Pubblica Sicurezza oppure da un'autocertificazione dell'avvenuto smarrimento o furto. La denuncia o l'autocertificazione dovrà essere esibita anche al momento della richiesta di attivazione del duplicato.

Conservarla e presentarla insieme alla Carta Regionale dei Servizi per tutte le operazioni richieste al Servizio Sanitario Regionale in quanto riporta il nominativo del medico di medicina generale/pediatra di libera scelta e le eventuali esenzioni dal ticket.

Per usufruire dei servizi innovativi on line è necessario disporre del PIN. Si tratta di un codice strettamente personale che consente di riconoscere il suo proprietario nell'accesso ai servizi innovativi della Pubblica Amministrazione, garantendone la privacy. Per richiederlo bisogna recarsi agli sportelli abilitati presso le Aziende Sanitarie, gli Uffici Relazioni con il Pubblico della Regione e diversi Comuni. Il cittadino dovrà recarsi di persona presso uno degli sportelli abilitati portando con sè la CRS e un documento di identità valido. Per l'attivazione della CRS dei figli minorenni il genitore deve presentarsi allo sportello con un proprio documento di identità valido e la CRS del minore.

Non è necessario richiedere subito il PIN e non ci sono scadenze per farlo, in quanto le prestazioni sanitarie, l’acquisto dei farmaci e la copertura sanitaria nella Comunità Europea sono comunque garantite. Il possesso del PIN si rende necessario solo se si desidera accedere, tramite Internet, ai servizi disponibili on line. La CRS per la quale non sia stato richiesto il PIN rimane comunque valida per i suoi dati "a vista" (ovvero quelli stampati su di essa).

In caso di smarrimento dei codici PIN e PUK è necessario recarsi ad uno degli sportelli abilitati per richiedere nuovamente i codici. È necessario portare con sé la CRS e un documento di identità valido. Queste procedure sono state definite per tutelare l'utente ed impedire che i codici personali di accesso vengano forniti a persone non autorizzate.

La Regione prevede la distribuzione gratuita di un lettore di smart card per ogni nucleo familiare che ne faccia richiesta. È possibile ricevere il lettore di smart card recandosi presso uno degli Uffici regionali per le Relazioni con il Pubblico ; la richiesta può essere fatta contestualmente all’a ttivazione della CRS o in un momento successivo.

Attualmente è possibile utilizzare la Carta Regionale dei Servizi con i seguenti sistemi operativi:
- Microsoft Windows
- Apple MacOSX
- Linux (varie distribuzioni)
Per operare con la CRS e il relativo lettore è necessario scaricare il software di supporto relativo al proprio sistema operativo. Scarica i file necessari .

La CRS ha valore di Tessera Europea di Assicurazione Malattia. Avendo ricevuto la CRS non serve più rivolgersi all'ASS di competenza nel caso ci si debba recare in soggiorno temporaneo nei seguenti Paesi della Comunità Europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria. Vale inoltre per la Svizzera e per i Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE) Norvegia, Islanda e Lichtenstein. Dovendo recarsi in uno dei Paesi elencati è importante portare con sé la CRS in quanto consente di ricevere tutte le prestazioni sanitarie che si rendono necessarie durante la dimora temporanea in uno di essi, alle stesse condizioni dei residenti. Per Paesi diversi da quelli elencati sarà necessario verificare, presso gli Uffici della ASS di appartenenza, l'eventuale esistenza di convenzioni bilaterali per la copertura sanitaria. Rimane comunque valida la Tessera Sanitaria plastificata richiesta in previsione di un soggiorno temporaneo all'estero, ma non deve essere confusa con la CRS. Solo la CRS permetterà di usufruire anche dei servizi innovativi via Internet. La CRS si riconosce perché è presente il microchip color oro e riporta il marchio della Regione Friuli Venezia Giulia.

No, la Carta Regionale dei Servizi non è un documento di riconoscimento "a vista" come la Carta di Identità elettronica (CIE) perché non contiene la foto del titolare.

Qualora si riscontri un errore nei dati riportati sulla nuova Carta Regionale dei Servizi (nome, cognome, codice fiscale, luogo e data di nascita, sesso) è necessario rivolgersi all'Agenzia delle Entrate per la correzione.

La Carta Regionale dei Servizi vale di norma 6 anni e alla scadenza la nuova CRS verrà automaticamente rinnovata e spedita al cittadino. Per cittadini con copertura sanitaria temporanea (per es. residenti in altre regioni o stati, ma domiciliati temporaneamente in Friuli Venezia Giulia), viene emessa una CRS con scadenza allineata a quella della copertura stessa.

È possibile verificare lo status della propria CRS al link: https://servizi.regione.fvg.it/CrsUtilita/.

Possono essere pagati online tramite carta di credito tutti i servizi di pagamento messi a disposizione dalla Regione FVG e/o dagli Enti locali. Il cittadino può pagare in maniera anonima o riconosciuta cioè, autenticato con la CRS; in quest’ultimo caso, il cittadino ha la possibilità di visualizzare e pagare online le posizioni tributarie o debitorie a suo carico nei confronti degli enti della pubblica amministrazione regionale che hanno aderito al progetto. Il sistema mette a disposizione dell'utente anche lo storico di tutti i pagamenti fatti on line, comprese le ricevute di pagamento.

Il portale dei pagamenti regionale offre la possibilità di effettuare tali operazioni in modo semplice e in assoluta sicurezza, in qualunque momento della giornata e comodamente da casa, con notevole risparmio di tempo e costi, e consente di avere tutto sotto controllo, senza il timore di perdere le ricevute cartacee.

È possibile pagare le prestazioni sanitarie delle Aziende aderenti al progetto, sia in modalità anonima (codice fiscale più invito al pagamento, reperibile dal foglio prenotazione), che in modalità autenticata, attraverso la CRS. È inoltre possibile ricaricare il saldo mensa degli alunni che usufruiscono della mensa scolastica, per i comuni che hanno aderito al progetto. Ecco in dettaglio le operazioni possibili (Ente beneficiario / tipo di servizio o tributo / canale attivo):
AAS 2 Bassa Friulana-Isontina / Ticket sanitari / Carta di credito;
AAS 5 Friuli Occidentale / Ticket sanitari / Carta di credito;
ASUI Trieste / Ticket sanitari / Carta di credito;
ASUI Udine / Ticket sanitari / Carta di credito;
Comune di Bertiolo / Mensa scolastica / Carta di credito;
Comune di Campoformido / Mensa scolastica / Carta di credito;
Comune di Trieste / Mensa scolastica / Carta di credito;
Comune di Udine / Mensa scolastica / Carta di credito;
Comune di Varmo / Mensa scolastica / Carta di credito;
Comune di Zoppola / Mensa scolastica / Carta di credito.

No. Le informazioni inviate e ricevute durante le transazioni vengono criptate e quindi sono inutilizzabili da eventuali malintenzionati. La sicurezza viene garantita dai circuiti Visa e Mastercad (a seconda della carta di credito posseduta) attraverso il Verified by Visa e il Secure Code. Maggiori informazioni possono essere richieste direttamente alla propria banca.

Ogni connessione ad accesso riservato ha un tempo di validità preimpostato per ragioni di sicurezza. Se compare il messaggio "Sessione scaduta" significa che il tempo di validità della connessione è scaduto, e di conseguenza ci si deve autenticare nuovamente per continuare.

È possibile pagare utilizzando la carta di credito e, solamente per i correntisti Unicredit, tramite conto corrente.

Le carte di credito accettate sono quelle dei circuiti Visa e Mastercard. Maggiori informazioni possono essere richieste alla propria banca.

Sì, dal momento che afferisce al circuito VISA.

È un servizio che consente ai soli correntisti di Unicredit di effettuare il pagamento on-line tramite addebito diretto sul conto corrente, quindi senza l'utilizzo di carte di credito e con costo di commissione pari a zero. Per poter utilizzare questo canale è necessario aver attivato il servizio di HomeBanking accessibile via internet. Maggiori informazioni possono essere richieste direttamente alla propria banca.

In caso di pagamento con carta di credito viene calcolata una commissione di pagamento, proporzionale all'importo pagato e variabile a seconda dell'ente beneficiario, la quale verrà visualizzata al cittadino prima di concludere l'ordine di pagamento. PagOn-line non prevede invece dei costi di commissione accessori.

Bisogna accedere all’area “pagamenti on line” del portale regionale dei servizi , attraverso il quale è possibile verificare e pagare i ticket sanitari previa autenticazione con CRS mediante login avanzato, visualizzare il conto mensa scolastica mediante login standard, pagare le autorizzazioni di pesca sportiva. Effettuato il login, deve essere ricercata la posizione debitoria che si desidera pagare e, dopo aver visualizzato il dettaglio della posizione, bisogna selezionare il pulsante Vai al pagamento. Per procedere con il pagamento si dovrà selezionare il metodo di pagamento che si desidera utilizzare tra quelli attivi.

Il cittadino, in possesso di una carta di credito accettata, deve selezionare l'opzione carta di credito come canale di pagamento e specificare l'indirizzo e-mail al quale desidera ricevere la notifica dell'esito della transazione. Dopo aver visionato l'importo complessivo da pagare, comprensivo dei costi di commissione, viene reindirizzato in modalità protetta al circuito interbancario e guidato all’inserimento dei dati relativi alla carta di credito.

È possibile scaricare e stampare la ricevuta di un pagamento effettuato direttamente dalla sezione pagare on line, cliccando sulla voce di menu "pagamenti effettuati". È necessario selezionare il dettaglio del pagamento di cui si desidera visualizzare la ricevuta e cliccare sull'icona pdf.

Al termine della transazione viene trasmessa, all'indirizzo e-mail specificato, una notifica che riporta l'esito della transazione stessa. Si può inoltre verificare che il pagamento sia presente nella sezione "pagamenti effettuati", con la possibilità di scaricare la ricevuta in formato pdf.

ultimo aggiornamento: Thu Dec 29 10:44:28 CET 2016