Programma di Sviluppo Rurale (PSR)

29.12.22

Approvati i primi due bandi della nuova programmazione PS PAC 2023-2027 - SRB01 - Sostegno zone con svantaggi naturali montagna e SRC01 - Pagamento per svantaggi territoriali specifici nelle aree agricole Natura 2000

Con delibera 1968 del 16 dicembre 2022 sono stati approvati i bandi per l’accesso agli interventi per lo sviluppo rurale SRB01 - Sostegno zone con svantaggi naturali montagna e SRC01 - Pagamento per svantaggi territoriali specifici nelle aree agricole Natura 2000 che si inseriscono nell'ambito della nuova programmazione del Piano Strategico della Politica Agricola Comune (PS PAC) 2023-2027.

Considerato il Piano Strategico Nazionale della PAC 2023-2027 (PSN PAC), approvato in via definitiva dalla Commissione con decisione C(2022)8645 final del 2 dicembre 2022, e le Linee guida per la redazione e l’adozione dei Complementi regionali per lo sviluppo rurale del Piano Strategico
della PAC 2023-2027 del novembre 2022, la validità dei bandi é subordinata all'approvazione con delibera di Giunta Regionale del Complemento regionale per lo sviluppo rurale (CSR) della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

Gli interventi previsti dai bandi considerano un periodo di impegno per i beneficiari pari a un anno e che l’annualità di impegno è riferita all’anno solare quindi, in relazione alla prossima annualità, gli impegni che i beneficiari potranno assumere decorreranno dal 1° gennaio 2023 fino al 31 dicembre 2023. 

Il bando SRB01 “Sostegno zone con svantaggi naturali montagna” è principalmente volto a mantenere l’attività agricola o zootecnica in zona montana. Risulta essenziale contribuire al presidio di queste aree fragili con l’erogazione di una indennità annuale per ettaro che compensi gli svantaggi che gli agricoltori devono affrontare per lo svolgimento delle attività agricole e di allevamento, rispetto alle zone non soggette a svantaggi naturali. L’intervento, attraverso un’i ndennità annuale per ettaro di Superficie Agricola Utilizzata (SAU), come definita all’articolo 4, comma 1, lettera a), compensa il mancato guadagno e i costi aggiuntivi sostenuti dalle aziende agricole nelle zone montane ed interessa le zone designate dell’art. 32, paragrafo 1, lettera a) del regolamento (UE) n.1305/2013 in cui va tutelata la presenza dell’agricoltura e ne va incentivata e sostenuta la permanenza, al fine di evitare l’abbandono e di preservarne i servizi ecosistemici.

Il bando SRC01 “Pagamento compensativo zone agricole Natura 2000” è principalmente volto alla salvaguardia della biodiversità e degli habitat e specie di interesse comunitario nei siti Natura 2000 ed è finalizzato a compensare gli agricoltori e altri gestori del territorio per gli svantaggi territoriali specifici imposti da requisiti derivanti dall’applicazione delle Direttive 92/43/CEE “ Habitat” e 147/09/CE “Uccelli” e dalla Legge regionale 29 aprile 2005, n. 9 (Norme regionali per la tutela dei prati stabili naturali), anche al di fuori della Rete Natura 2000. Il pagamento per svantaggi territoriali specifici nelle aree agricole Natura 2000 è concesso per il rispetto di requisiti obbligatori imposti all’attività o all’uso agricolo del suolo in relazione alla gestione di prati e pascoli permanenti.

I beneficiari dovranno sottoscrivere e rilasciare la domanda di sostegno/pagamento in forma telematica, utilizzando le funzionalità informatiche messe a disposizione dall’Organismo pagatore, a partire dalla data di operatività del sistema informativo ed entro il 15 maggio 2023, fatte salve eventuali proroghe stabilite dagli Organismi competenti e rese note dall’Autorità di gestione regionale. La data di operatività del sistema informativo verrà comunicata con successiva notizia attraverso il portale regionale ed attraverso il nuovo portale dei fondi europei regionali www.europa.regione.fvg.it sul quale si procederà a caricare tutte le documentazioni necessarie.