Procedura per la modifica del rappresentante legale dell’impresa beneficiaria

Nel caso in cui l’impresa beneficiaria del contributo in compensazione di cui alla L.R. 22/2010 intenda avvalersi di un rappresentante legale diverso da quello attualmente abilitato ad operare nell’applicativo, è necessario inviare la richiesta di modifica del rappresentante legale al Servizio Tributi.

A tale scopo il nuovo rappresentante legale dovrà:

1. utilizzando la propria smart card accedere all’applicativo;
2. cliccare il link denominato “beneficiario”, presente nella pagina nella sezione “invio on line”;
3. cliccare ‘Modifica dati anagrafici ’;
4. qualificarsi legale rappresentante della società e impostare il codice fiscale dell’i mpresa beneficiaria dell’agevolazione, cliccando “modifica rappresentante legale” si accederà ad una pagina contenente i dati anagrafici desunti dalla smart card utilizzata;
5. integrare i dati proposti dal sistema informatico, con l’indicazione del comune di nascita, della data di nascita e dell’indirizzo e-mail presso il quale si desidera ricevere la comunicazione di risposta. 
6. cliccare ‘salva e invia mail’. In tal modo verrà inoltrata la richiesta di modifica dei dati al Servizio Tributi.

La modifica dei dati del rappresentante legale, così richiesta, sarà quindi effettuata dal Servizio Tributi, che provvederà a comunicare l’avvenuta variazione all’indirizzo e-mail indicato.
 

Ritorna all'indice

Procedura per la modifica del rappresentante legale dell’intermediario

Nel caso in cui la società che svolge la funzione di intermediario per conto di imprese beneficiarie del contributo in compensazione di cui alla L.R. 22/2010, intenda avvalersi di un rappresentante legale diverso da quello attualmente abilitato ad operare nell’applicativo, è necessario inviare la richiesta di modifica del rappresentante legale al Servizio Tributi.

A tale scopo il nuovo rappresentante legale dell’intermediario dovrà:

1. utilizzando la propria smart card accedere all’applicativo “intermediario” (visualizzazione istanze e compilazione dichiarazioni);
2. cliccare ‘Modifica dati anagrafici;
3. qualificarsi legale rappresentante dell’intermediario e impostare il codice fiscale dell’i ntermediario;
4. cliccare “modifica rappresentante legale” e integrare l’anagrafica indicando il comune di nascita, la data di nascita e l’indirizzo e-mail presso il quale si desidera ricevere la risposta;
5. cliccare ‘salva e invia mail’. In tal modo verrà inoltrata la richiesta di modifica dei dati al Servizio Tributi.

La modifica dei dati del rappresentante legale, così richiesta, sarà quindi effettuata dal Servizio Tributi, che provvederà a comunicare l’avvenuta variazione al medesimo indirizzo e-mail. 
 

Ritorna all'indice

Procedura per la variazione dei dati anagrafici del beneficiario

La variazione dei dati anagrafici del beneficiario può essere effettuata in qualsiasi momento in via telematica accedendo all’applicativo tramite smart card e cliccando modifica/integra dati anagrafici.
I dati anagrafici che possono essere variati sono:la ditta/ragione sociale/denominazione dell’impresa, l’indirizzo della sede legale, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo e-mail.
Nell’anagrafica i dati d’impresa relativi all’esercizio, alla dimensione dell’impresa e al codice di attività prevalente secondo la classificazione Ateco 2007, non sono modificabili.

Si veda il manuale operativo pubblicato nella pagina dedicata al contributo in compensazione
 

Ritorna all'indice

Procedura per la modifica dell’intermediario dell’impresa beneficiaria

Nel caso in cui l’impresa beneficiaria del contributo in compensazione di cui alla L.R. 22/2010 intenda avvalersi di un intermediario diverso da quello attualmente abilitato ad operare nell’a pplicativo, è necessario accedere al sistema ed indicare gli estremi del nuovo intermediario.
Se l’intermediario prescelto non è presente nella base dati dell’applicativo occorre che si identifichi nell’applicativo con la propria smart card. A tale scopo è sufficiente accedere al sistema e qualificarsi intermediario.

Per modificare l’intermediario il beneficiario o il suo rappresentante legale dovrà:

1. utilizzando la propria smart card, cliccare il link denominato “beneficiario”, presente nella pagina nella sezione “invio on line;
2. cliccare ‘modifica intermediario’;
3. qualificarsi come titolare dell’impresa individuale o rappresentante legale della società;
4. solo per il caso del rappresentante legale della società occorre indicare il codice fiscale dell’impresa beneficiaria;
5. cliccare “modifica intermediario” ed inserire il codice fiscale del nuovo intermediario;
6. cliccare “inserisci/verifica dati intermediario”;
7. cliccare “conferma modifica dati intermediario”.

In tal modo l’intermediario prescelto potrà visualizzare tutto ciò che riguarda il beneficiario ed operare nei limiti di quanto consentito all’intermediario.
 

 

Ritorna all'indice

Fusioni /incorporazioni
 

Modalità di comunicazione delle operazioni di fusione/incorporazione riguardanti imprese che abbiano presentato istanza o siano assegnatarie / beneficiarie di contributo

Nell’ipotesi in cui un’impresa che abbia presentato istanza o che risulti assegnataria/beneficiaria di contributo sia interessata da un’operazione di fusione/incorporazione è necessario inviare con la massima tempestività una comunicazione al Servizio Tributi.

La nota, sottoscritta dal rappresentante legale della società risultante dalla fusione o della società incorporante, deve contenere:
- il codice fiscale e la denominazione delle società interessate dalla fusione/incorporazione;
- il codice fiscale e la denominazione della società risultante dalla fusione o della società incorporante;
- la data dalla quale la fusione/incorporazione produce i suoi effetti.

Alla nota deve essere allegata la fotocopia dell’atto con cui è stata effettuata la fusione o incorporazione e della carta d’identità del rappresentante legale della società che effettua la comunicazione.
La nota deve pervenire al seguente indirizzo:

Regione autonoma Friuli Venezia Giulia
Direzione centrale finanze, patrimonio, coordinamento e programmazione politiche economiche e comunitarie 
Servizio tributi, adempimenti fiscali e controllo atti del personale e di spesa della programmazione comunitaria
Corso Cavour, n. 1
34132 - Trieste.

In alternativa è possibile inviare tramite posta elettronica al seguente indirizzo e-mail: tributi@regione.fvg.it  la scansione della suddetta comunicazione corredata dalla scansione dell’atto con cui è stata effettuata l’operazione straordinaria e della carta d’identità del rappresentante legale scrivente.

Si richiama l’attenzione sulla disposizione di cui all’articolo 25, comma 2, lettera d) del Regolamento 126/2011 secondo la quale il contributo è revocato in caso di operazioni straordinarie, quando l’impresa subentrante sia priva dei requisiti richiesti in capo al beneficiario originario (a titolo meramente esemplificativo rispetto dei limiti imposti dal regime “ de minimis” in materia di aiuti di stato, rispetto degli obblighi imposti dal Regolamento 126/2011…).

Nell'ipotesi in cui due o più società beneficiarie di contributo siano interessate da un'operazione di fusione/incorporazione, il rappresentante legale della società risultante dalla fusione o dell'incorporante al fine di adempiere all'onere di dichiarare il mantenimento degli obblighi stabiliti dal Regolamento 126/2011, imposto a pena di decadenza dal contributo, dovrà provvedere nei termini all'invio telematico della dichiarazione di mantenimento degli obblighi per ciascuna delle società interessate dall'operazione straordinaria.
 

Ritorna all'indice