Atto pubblico
L'atto pubblico è il documento redatto, con le richieste formalità, da un notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove l'atto è formato. (art. 2699 e 2700 del codice civile

Associazione Promozione Sociale (APS)
Sono Associazioni riconosciute e non riconosciute che svolgono attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati (L. 383/2000 art. 1)
Vai al Registro delle Associazioni di Promozione Sociale >
Vai all'Albo regionale delle Associazioni e degli Enti per l'immigrazione >

Azienda pubblica di Servizi alla Persona (ASP)
Le aziende pubbliche di servizi alla persona non hanno fini di lucro, hanno personalità giuridica di diritto pubblico, autonomia statutaria, patrimoniale, contabile, gestionale e tecnica e operano con criteri imprenditoriali.

ONLUS
Onlus rappresenta un acronimo: esso sta per "Organizzazione non lucrativa di utilità sociale".

Scrittura privata  
La scrittura privata fa piena prova della provenienza delle dichiarazioni di chi l'ha sottoscritta, se colui contro il quale la scrittura è prodotta ne riconosce la sottoscrizione, ovvero se questa è legalmente considerata come riconosciuta (art. 2702 del codice civile).

Scrittura privata autentica
Si ha per riconosciuta la sottoscrizione autenticata dal notaio o da altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato.
L'autenticazione consiste nell'attestazione da parte del pubblico ufficiale che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza. Il pubblico ufficiale deve previamente accertare l'identità della persone che sottoscrive (art. 2703 del codice civile).

Scrittura privata registrata
E' la scrittura privata che sia stata oggetto di registrazione, ossia di annotazione, dietro il pagamento di un imposta fissa (pari ad euro 168,00),  in appositi elenchi, tenuti  presso l'Agenzia delle Entrate, nei quali si certifica:
- l'avvenuto pagamento dell'imposta;
- la data certa ai sensi dell'art. 2704 del codice civile;
- l'esistenza dell'atto.
Nel caso in esame si tratta di atti soggetti a registrazione volontaria, ossia registrati solo su esplicita richiesta. Infatti, chiunque abbia un interesse può far registrare in qualsiasi momento un atto. In tal caso gli atti scontano l'imposta fissa, cioè scollegata dal valore dell'atto, giacché il presupposto è la sola  prestazione del servizio amministrativo di registrazione.
L'Imposta di Registro è regolata dal D.P.R. n. 131 del 26 aprile 1986