la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


10.01.2019 15:01

Sicurezza: Roberti, calo immigrati conferma validità controlli confini

Trieste, 10 gen - "La Regione condivide le richieste avanzate dal sindacato autonomo di polizia (Sap) volte a mantenere alta l'attenzione sulla necessità di una sempre più cospicua presenza di agenti in Friuli Venezia Giulia, in particolare nelle aree sensibili come Trieste e la fascia confinaria. L'Amministrazione sta continuando a lavorare alacremente su questo fronte, anche in virtù degli importanti risultati già ottenuti grazie alle aggregazioni e ai rinforzi all'organico della Polizia di Stato, resi possibili dal proficuo dialogo tra la Regione e il ministro dell'Interno".

Questa la posizione espressa dall'assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, il quale ha evidenziato che "il Sap è giustamente attento su un tema delicato come quello del personale in servizio, che si riflette direttamente sulla sicurezza dei cittadini e degli stessi agenti. La netta contrazione di arrivi in Friuli Venezia Giulia con l'entrata in servizio di personale di rinforzo dimostra che è possibile governare il fenomeno migratorio e prova che l'attuale Amministrazione regionale, con l'aiuto del ministro Salvini, ci sta riuscendo".

Roberti ha quindi spiegato che "a luglio 2018 sono arrivate oltre mille persone tra rintracci (immigrati bloccati sul confine) e arrivi spontanei, ovvero gli individui che sfuggono ai controlli e si presentano ai centri di accoglienza o alle Questure. Numeri che, in seguito al maggiore presidio dei confini, sono diminuiti in agosto, settembre e ottobre fino a raggiungere a novembre la quota di 336 rintracci e 358 arrivi volontari, segnando quindi un calo del 30 per cento abbondante rispetto a luglio. Inoltre - ha precisato l'assessore - a queste cifre vanno sottratti, grazie al lavoro delle Forze dell'Ordine e alla collaborazione con il Corpo forestale regionale, 24 riammissioni immediate in Slovenia e 59 espulsioni".

"Il dato più significativo - ha confermato l'assessore - è però quello di dicembre con 133 rintracci e 130 arrivi spontanei, dai quali sottrarre 27 riammissioni e 38 espulsioni. Un bilancio netto di 201 nuovi immigrati in Friuli Venezia Giulia lo scorso mese, ovvero l'80 per cento rispetto a luglio quando si è insediata l'attuale Giunta, che conferma la validità delle azioni intraprese e ci sprona a proseguire su questa strada affinché i numeri si contraggano ulteriormente".

ARC/MA/fc