la Regione dalla A alla Z Chiudi

La Giunta Regionale


06.10.2018 12:56

Barcolana: Roberti, grazie a Guardia costiera garanzia di sicurezza

 

 

 



Trieste, 6 ott - "Chi va per mare sa che prima di tutto viene la sicurezza ma, quando meteo o errori umani la mettono a rischio, a vigilare e a portare soccorso c'è la Guardia costiera".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Autonomie locali e Sicurezza Pierpaolo Roberti, rivolgendo a nome della Regione un doppio ringraziamento in occasione dell'inaugurazione dell'area espositiva nel "Villaggio Barcolana" nella porzione di Riva adiacente alla sede della Capitaneria di Porto di Trieste.

"Il primo grazie - ha precisato Roberti - è per il lavoro che lungo tutta la settimana vedrà impegnati uomini e mezzi per garantire la sicurezza in mare: a partire da oggi con "Barcolina", che porterà in mare centinaia di giovani velisti, fino a domenica prossima con le migliaia di regatanti pronti al via per la 50esima edizione della Coppa d'autunno".

"Il secondo grazie - ha aggiunto l'assessore - è per aver voluto, nonostante il super lavoro in mare di questa settimana, contribuire al Villaggio Barcolana con uno splendido stand che mostra quali e quante sono le attività del Corpo".

Inaugurata alla presenza del Comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto, ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino, del prefetto Annapaola Porzio, del presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, del sindaco Roberto Dipiazza e del presidente della Barcolana Mitja Gialuz - l'area espositiva è composta da uno stand di 100 mq, realizzato dall'Ufficio relazioni esterne del Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto; al suo interno vi saranno due simulatori di navigazione, che permetteranno di "condurre" virtualmente una motovedetta SAR e che sono stati molto apprezzati nella passata edizione dai diecimila visitatori dell'area.

Accanto troveranno posto alcuni mezzi operativi e rappresentanti dei reparti specialistici della Guardia costiera: un rescue runner, moto d'acqua per il soccorso in mare, gli operatori dei nuclei subacquei, i rescue swimmer, soccorritori marittimi allenati per il salvamento in mare anche in condizioni estreme e un laboratorio ambientale mobile, che permette il pronto intervento in caso di emergenza ai biologi e ai tecnici. Il tema di approfondimento di quest'anno sarà l'impegno della Guardia costiera in materia di controllo della filiera della pesca. ARC/EP