la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


31.05.2019 16:30

Salute: Riccardi, coinvolgere testimoni incidenti per fare prevenzione

Vicegovernatore ha inaugurato monumento Anmil a Aviano

Udine, 31 mag - "Dobbiamo rispettosamente ricordare i caduti sul lavoro, includere attivamente nella società coloro che sono stati colpiti da infortuni e continuare l'impegno sul fronte della prevenzione affinché non si verifichino più incidenti: crediamo nel valore dell'efficacia della testimonianza di chi ha vissuto direttamente un incidente e in un progetto che coinvolga l'esperienza diretta per far cambiare approccio culturale nelle scuole e nel mondo del lavoro".

Lo ha sottolineato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega a Salute e Politiche sociali, Riccardo Riccardi, inaugurando oggi a Aviano il monumento dell'Associazione nazionale tra lavoratori mutilati ed invalidi del lavoro (Anmil) alla presenza del sindaco di Aviano Ilario De Marco Zompit e di numerosi amministratori, dei consiglieri regionali Emanuele Zanon, Tiziano Centis e Nicola Conficoni. All'evento erano presenti anche diverse scolaresche di ogni ordine e grado, coinvolte dall'Anmil per sensibilizzare i giovani sulla prevenzione e la sicurezza sul lavoro, un impegno che - è stato ricordato dal presidente territoriale Amedeo Bozzer - è stato rafforzato anche dal protocollo d'intesa sottoscritto tra il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Anmil.

Ricordando come la Regione si sia fatta parte attiva nel protocollo siglato recentemente con parti datoriali, sindacati, associazioni e istituzioni per aumentare le buone pratiche, Riccardi si è detto convinto che "grazie all'aiuto di tanti testimoni e dei loro familiari riusciremo con efficacia a rendere più consapevoli sulle condizioni necessarie per la loro sicurezza giovani e lavoratori".

"Anche questo aspetto - ha concluso il vicegovernatore - riguarda la modifica dell'attuale assetto organizzativo del sistema sanitario, concentrato prevalentemente sulla risposta di tipo sanitario che, ovviamente, deve essere sempre garantita ma che spesso non risolve compiutamente il bisogno di salute, molto più ampio e profondo". ARC/EP/fc