la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


28.05.2019 12:41

Benessere: 10.000 passi per stare meglio, utilizzando la tecnologia

Progetto itinerante di Regione Fvg e Digital Academy Coinvolte scuole superiori e Centri didattici digitali diffusi

Trieste, 28 mag - Si intitola "I migliori 10.000 passi - mantenersi in salute alla scoperta del Friuli Venezia Giulia" il progetto itinerante promosso da Regione Friuli Venezia Giulia e FVG Digital Academy - servizio formazione di INSIEL - con l'obiettivo di coinvolgere le scuole superiori e di incentivare l'utilizzo delle tecnologie digitali per la didattica e la condivisione della conoscenza sul territorio. I migliori 10.000 passi mette a disposizione le potenzialità offerte dai Centri Didattici Digitali Diffusi (CDDD) del Friuli Venezia Giulia puntando alla sua valorizzazione, attraverso le tecnologie e la Rete digitale regionale.

Il progetto si sviluppa sul tema del benessere e della prevenzione dei disturbi causati dall'eccesso di sedentarietà offrendo, quale soluzione alla portata di tutti, la creazione di semplici percorsi a piedi di circa 7 km (equivalgono a 10.000 passi) che forniscano l'occasione per conoscere il territorio dal punto di vista naturalistico e culturale. La realizzazione dei materiali divulgativi è affidata ad allieve e allievi delle scuole superiori ISIS Torricelli di Maniago e ISIS Cankar di Gorizia che, nel corso delle prossime settimane, svolgeranno un percorso di orientamento formativo rispettivamente presso il CDDD di Maniago e il CDDD di Gradisca, con la supervisione del Centro Didattico Naturalistico di Basovizza, futuro Centro Didattico Digitale. Il programma, per ciascuna delle due scuole, prevede che gli studenti, sotto la guida dei tutor Insiel e di altri esperti, procedano alla raccolta e realizzazione di materiali multimediali (foto, video, interviste, ecc.) nell'ambito di attività che si articoleranno in cicli di cinque giornate. Nel corso del programma i ragazzi e le ragazze parteciperanno a una visita naturalistica del territorio a cura del Corpo Forestale e del Servizio Geologico Regionale e a una sessione dedicata ai beni artistici e storici locali, guidata da esperti della rete eco-museale locale. L'obiettivo, al termine delle cinque giornate, è la realizzazione di un prodotto in formato digitale - editato utilizzando le tecniche di storytelling apprese - che verrà presentato nel corso della giornata conclusiva, il 10 giugno, collegando i centri didattici con Insiel e tutte le persone coinvolte attraverso la tecnologia del Distance Learning (formazione a distanza sincrona, meglio conosciuta come web seminar) consentita dalla rete pubblica regionale a banda larga.

"La diffusione della cultura digitale e delle nuove tecnologie ha bisogno di iniziative come questa che rendono protagonisti i giovani, valorizzando il territorio attraverso azioni di condivisione multimediali che trovano nei Centri Didattici Digitali Diffusi il contesto più adatto all'apprendimento, al confronto e alla sperimentazione" commenta Simone Puksic, presidente di Insiel.

Il programma de I migliori 10.000 passi è stato realizzato nell'ambito del protocollo di intesa siglato da Insiel con Anpal Servizi (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) all'interno del progetto "Tutor per l'Alternanza". L'accordo, tra le sue diverse e numerose finalità, prevede la collaborazione fra le scuole aderenti e i centri didattici digitali diffusi secondo metodi e tecnologie innovative e l'avvio di percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento anche per la valorizzazione del territorio.

"La Regione - conferma l'assessore alla funzione pubblica, semplificazione e sistemi informativi Sebastiano Callari - crede molto in questo progetto che promuove, attraverso l'impegno delle nuove generazioni, la cultura della prevenzione con l'utilizzo di tecnologie digitali. La scoperta del territorio e delle sue risorse naturali e artistiche, attraverso i 10.000 passi, rappresenta un ulteriore valore aggiunto di un'iniziativa, fruibile al pubblico, che intendiamo replicare anche in altre zone del territorio regionale". ARC/PPD/com