la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


19.05.2018 20:29

Giro: Riccardi, Protezione civile impeccabile in una festa di popolo

Monte Zoncolan (Ud), 19 maggio - "Anche quest'anno il Friuli Venezia Giulia ha dato dimostrazione di aver colto a pieno l'occasione di questo grande evento, una festa di popolo che si svolge sotto l'attenta regia del patron Cainero e che ci permette di essere una vetrina di bellezza ed eccellenza nel mondo".

Lo ha affermato il vicepresidente della Regione e assessore alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, presente assieme al governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, al traguardo della 14^ tappa della Corsa rosa in cima al "mostro", il monte Zoncolan.

L'organizzazione dei 200 volontari della Protezione civile regionale posizionati lungo il percorso da San Vito al Tagliamento a Ovaro, dei 60 uomini che hanno vigilato gli accessi di Sutrio, Ovaro e Ravascletto e dei 350 impegnati nel cordone di sicurezza a presidio dell'arrivo ha funzionato come un meccanismo ben rodato. Un ingente lavoro che, oltre a 150 mezzi movimentati nella tappa, ha richiesto 10mila le ore complessive di lavoro dei volontari.

"Trovo che la grande popolarità della nostra Protezione civile si sposi molto bene a questa festa che onora uno sport straordinario come il ciclismo", ha commentato Riccardi, alla sua seconda tappa da assessore regionale alla Protezione civile (la prima era stata nel 2010). "Non ci poteva essere esordio migliore - ha aggiunto - nel rimettere la divisa della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia".

Presente sullo Zoncolan assieme a Fedriga e Riccardi anche l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, mentre l'assessore regionale allo Sport, Tiziana Gibelli, ha tenuto a inviare un messaggio a sportivi, organizzatori e tifosi della carovana rosa. "In Friuli Venezia Giulia due giorni di grande ciclismo e di emozioni. Una tradizione - ha sottolineato il neo assessore del Fvg - che si rinnova e ci rende orgogliosi".

Unanime il tributo al patron della corsa rosa in Fvg, Enzo Cainero, soddisfatto al termine di "una giornata intensissima, cominciata alle tre di mattina", ma che ha rivelato anche come sia crescente l'impegno necessario per organizzare un evento sportivo di tale rilievo.

"Quest'anno è stato tutto tre volte più difficile; una volta c'erano meno problemi di sicurezza, meno richieste. Comunque il Friuli Venezia Giulia può puntare a obiettivi sempre più alti e con la passione supera ogni difficoltà", ha affermato Cainero, fiducioso per una nuova edizione della tappa, in cui però dichiara di voler fare "largo ai giovani". ARC/AL-EP
 

 
a conclusione della tappa del Giro d'Italia, rilasciate sul Monte Zoncolan il 19 maggio 2018
a conclusione della tappa del Giro d'Italia, rilasciate sul Monte Zoncolan il 19 maggio 2018