la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


10.02.2018 11:28

Protezione civile: FVG partecipa a Campagna 'Io non rischio'

Udine, 10 febbraio - La Giunta regionale ha autorizzato la partecipazione del Sistema regionale di protezione civile del Friuli Venezia Giulia alla campagna nazionale 'Io non rischio 2018'.

Nel contempo, sempre su proposta dell'assessore regionale alla Protezione civile, ha autorizzato la partecipazione alla campagna 'Io non rischio scuola', che si terrà dal 15 al 17 febbraio al Centro di formazione nazionale della Croce rossa italiana del Lido di Jesolo.

E alla esercitazione denominata NEIFLEX, che simulerà un'alluvione nel Nordest d'Italia, nei bacini dei fiumi Livenza, Tagliamento e Isonzo, e si terrà dal 5 al 10 giugno, coordinata e finanziata dal Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Con lo stesso provvedimento, è stata autorizzata la spesa complessiva presunta di 20 mila euro a carico del Fondo regionale per la protezione civile, per la partecipazione alle tre iniziative.

Spesa, che verrà poi rimborsata dal Dipartimento nazionale.

La protezione civile della Regione coordina e promuove le esercitazioni, le attività di addestramento e di formazione, nonché la prevenzione sul territorio, quale momento di verifica del sistema e dell'efficienza operativa delle risorse umane e materiali da impiegare nelle emergenze.

La preparazione adeguata del personale di protezione civile si ottiene mediante la formazione, l'addestramento periodico e la verifica della operatività acquisita, e con esercitazioni sul campo, per affinare il coordinamento, l'organizzazione logistica e il sistema di comunicazioni sulla zona operativa.

In quest'ottica, i volontari della protezione civile del Friuli Venezia Giulia, con il supporto finanziario del Dipartimento nazionale, sono impegnati da anni nella campagna 'Io non rischio-buone pratiche di protezione civile', sui temi del rischio terremoto, maremoto e alluvione.

E anche quest'anno, la campagna 'Io non rischio' consentirà ai volontari di sensibilizzare i cittadini verso una ridotta esposizione al rischio individuale. ARC/CM