la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


02.02.2018 13:24

Salute: modifica su controlli appropriatezza prestazioni sanitarie

Trieste, 2 febbraio - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute, ha approvato la revisione al documento che disciplina le modalità con le quali effettuare i controlli della qualità e dell'appropriatezza delle prestazioni sanitarie. Le modifiche si sono rese necessarie a seguito dell'entrata in vigore, lo scorso mese di gennaio, del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri nel quale sono elencati i Raggruppamenti omogenei di diagnosi (Drg) ad alto rischio di inappropriatezza in regime di ricovero ordinario e in day surgery.

Il provvedimento ministeriale ha la finalità di garantire l'erogazione delle migliori prestazioni sanitarie al paziente con minore impiego di risorse. Questi criteri devono indirizzare l'attività di verifica delle Aziende sanitarie sulle prestazioni di ricovero delle strutture pubbliche e private convenzionate, stabilita dalla normativa statale vigente. L'obiettivo è quello di migliorare la qualità del servizio sanitario regionale e di orientare l'offerta delle prestazioni sanitarie secondo criteri di appropriatezza, anche attraverso l'adozione di penalizzazioni economiche in caso di riscontro di prestazioni non rispondenti ai parametri prestabiliti.

Il sistema di controllo delle prestazioni sanitarie, in regime di ricovero e ambulatoriale, si articola su due livelli organizzativi: quello regionale, con compiti di indirizzo e coordinamento dell'attività ispettiva e quello aziendale, per la parte operativa e di verifica. Le Aziende sanitarie assicurano il controllo delle prestazioni fruite dai cittadini residenti nel territorio di riferimento presso tutti gli erogatori regionali pubblici e privati convenzionati. Negli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, ai quali sono affidati esclusivamente controlli interni sulle prestazioni erogate, la funzione di controllo è affidata alla direzione sanitaria.

Le verifiche, a loro volta, si articolano su due livelli: quelli interni si concentrano sulla produzione della stessa Azienda sanitaria, Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico o della struttura privata accreditata. Quindi quelli esterni, disposti dalle Aziende sanitarie nei confronti degli erogatori pubblici e privati. ARC/AL/ep