la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


20.01.2018 14:37

Sport: Forum 2018, Fvg all'avanguardia per capillarità impianti

Trieste, 20 gennaio - Un confronto sulle politiche dello sport che ha coinvolto, oltre all'Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia e quella della Liguria, anche i rappresentanti delle associazioni dilettantistiche e alcuni atleti che nel corso della loro carriera si sono contraddistinti per essere dei campioni dentro e fuori dal campo di gioco.

Questi i contenuti del Forum dello Sport Fvg 2018 che si è tenuto oggi a Trieste e al quale hanno partecipato il vicepresidente e l'assessore allo Sport della Regione Friuli Venezia Giulia, oltre all'assessore allo sport della Regione Liguria e al presidente regionale del Coni. A testimoniare le loro esperienze di successo, intervistati dal giornalista Rai Amedeo Goria, sono intervenuti, tra gli altri, la tennistavolista paralimpica Giada Rossi, il velista Gianfranco Noé, il campione italiano di salto in alto Alessandro Talotti e, attraverso un contributo audiovisivo, il segretario generale della Juventus Maurizio Lombardo.

Lo stesso Goria, introducendo l'incontro, ha ricordato il primato nazionale di Trieste per il numero di praticanti e del secondo posto tra le regioni del Friuli Venezia Giulia.

"Questo Forum è un evento profondamente innovativo - ha sottolineato il giornalista Rai - perché attraverso i tavoli di lavoro del pomeriggio vengono trattati, raffrontando esperienze e presentando proposte, temi importanti come quelli del rapporto tra sport e scuola e delle politiche di accessibilità rivolte a chi è diversamente abile".

Da parte del Comitato Olimpico regionale è stata sottolineata la capillarità sul territorio della presenza di strutture e società sportive che assolvono ad un ruolo strategico di aggregazione sociale. Un dato confermato dal numero di atleti portati dal Friuli Venezia Giulia in maglia azzurra alle Olimpiadi che, proporzionato alla popolazione, risulta essere 5 volte superiore alle altre regioni.

Un passaggio è stato fatto anche sulla nuova normativa nazionale finalizzata ad interpretare lo sport in modo nuovo, con l'introduzione ad esempio delle società sportive dilettantistiche a scopo di lucro: una formula che favorirà le realtà del territorio nella gestione degli impianti.

Sul fronte dell'Amministrazione regionale è stato evidenziato il recupero di risorse destinate al settore sportivo ricordando gli oltre 12 milioni di euro stanziati nel quadriennio 2014-2017, oltre alla revisione della normativa sui contributi attraverso la quale è stata introdotta la fase valutativa, passando da un bilancio composto da circa 130 voci a 13, concentrandosi in maniera significativa sulla manutenzione degli impianti.

Particolare interesse ha registrato l'intervento del segretario generale della Juventus, Maurizio Lombardo, il quale ha rimarcato il rapporto di collaborazione che il club bianconero ha instaurato con diverse società dilettantistiche, in un'ottica di sviluppo dell'attività giovanile. Ribadendo l'importanza della disponibilità di uno stadio di proprietà moderno e funzionale, Lombardo ha spiegato il nuovo investimento operato dalla Juventus nel calcio femminile, un ambito che in Europa sta trovando importanti margini di sviluppo con esempi di successo come quelli dell'Olympique Lione in Francia e del Bayer Leverkusen in Germania.

Infine non è mancato un momento di riflessione che, nella città della Barcolana, ha visto il campione triestino Gianfranco Noé ribadire come quello della vela sia uno sport accessibile a tutti e non praticabile solo da una ristretta élite. "Ma è anche una disciplina - ha rilevato simpaticamente Noé - che offre una longevità agonistica comprovata dal sottoscritto, il quale ha appena superato la boa dei cinquant'anni". ARC/GG/ep
 

 

a margine del Forum dello Sport Fvg 2018, rilasciate a Trieste il 20 gennaio 2018