la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


20.12.2017 16:50

Istruzione: Panariti, importanza delle Consulte studentesche del FVG

Udine, 20 dicembre - L'importanza del ruolo partecipato degli studenti nel mondo della scuola è stata ribadita dall'assessore regionale all'Istruzione, Loredana Panariti, intervenuta a Udine, al liceo classico 'Jacopo Stellini', alla riunione plenaria delle Consulte provinciali degli studenti del Friuli Venezia Giulia.

Panariti, che ha preso la parola dopo l'introduzione del referente regionale delle Consulte studentesche regionali dell'Ufficio scolastico regionale, Emanuele Bertoni, il quale ha ricordato i compiti e le funzioni delle Consulte, ha ringraziato il mondo della scuola, il corpo insegnante e gli studenti, per la partecipazione attiva e l'attenzione alle politiche scolastiche dell'Amministrazione regionale.

Panariti ha poi risposto alle domande poste dagli studenti.

E ha colto l'occasione per anticipare che anche nella Legge di stabilità 2018 sono stati inseriti i fondi per il sostegno scolastico, non soltanto a sollievo delle spese dei trasporti sostenute dagli studenti, ma anche per i libri in comodato d'uso e per l'acquisto dei libri scolastici da parte delle famiglie.

I rappresentanti delle Consulte hanno quindi espresso soddisfazione per la conferma dei fondi a sostegno del funzionamento delle Consulte inseriti per la prima volta nel bilancio regionale nel 2017.

E hanno poi presentato i lavori che stanno sviluppando nelle rispettive realtà scolastiche, e approfondito diverse tematiche attinenti le materie di studio e la vita scolastica.

I ragazzi hanno inoltre hanno chiesto all'assessore regionale informazioni sull'edilizia scolastica e su altri argomenti inerenti il mondo dell'istruzione.

Si è trattato di un incontro importante, ha detto Panariti a commento della riunione, perché ha messo assieme i rappresentanti di tutte le consulte del territorio della regione Friuli Venezia Giulia.

Che si sono potuti conoscere e confrontare acquisendo informazioni utili dalle esperienze già maturate dalle altre Consulte.

E proprio riguardo a tali forme rappresentanza degli studenti, l'assessore ha poi ricordato che si tratta di organismi importanti, eletti democraticamente, "che abbiamo ascoltato e continueremo ad ascoltare".

"Perché - ha aggiunto - sono capaci di esprimere proposte interessanti, che concorrono al funzionamento ottimale, e al miglior espletamento dei compiti delle amministrazioni pubbliche".

Panariti ha poi ricordato i principali settori dell'istruzione sostenuti dalla Regione: l'edilizia scolastica, i progetti speciali, l'ampliamento dell'offerta formativa, le lingue minoritarie.

Si tratta di un investimento importante, ha detto l'assessore, che la Regione conferma e rafforza di anno in anno.

Nella convinzione che la scuola rappresenti uno degli elementi centrali per la crescita e lo sviluppo di un Paese. "Va aggiunto - ha concluso - che assieme ai ragazzi delle Consulte che svolgono un lavoro davvero importante per tutti, ci sono gli insegnanti che li accompagnano, e che seguono con determinazione e affetto questi ragazzi". ARC/CM