la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


30.10.2017 16:37

Rel. internazionali: Serracchiani, interesse di Budapest per porto Ts

Trieste, 30 ott - Il grande interesse di Budapest per il porto di Trieste, anche a seguito delle recente missione in terra magiara del presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, Zeno D'agostino, e la collaborazione per far rientrare il Friuli Venezia Giulia nel corridoio ferroviario europeo per il trasporto merci "Amber", che unisce oltre all'Ungheria anche Polonia, Slovacchia e Slovenia .

Questi alcuni dei temi affrontati, oggi a Trieste, nel corso dell'incontro tra la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e l'ambasciatore d'Ungheria in Italia, Adam Zoltan Kovacs, che nell'occasione ha annunciato il conferimento di un riconoscimento speciale al console onorario d'Ungheria a Trieste, Anna Illy, per i suoi 18 anni di rappresentanza dello stato magiaro.

La presidente, sottolineando le comuni radici storiche che uniscono la regione a Budapest, ha rimarcato, oltre al trend positivo del porto di Trieste, anche un complessivo rilancio dell'economia regionale che si è registrato in questi ultimi anni: in particolare nei settori dell'agroalimentare, del mobile e della cantieristica. Tutte aree di mercato che hanno segnato una netta ripresa dell'export del Friuli Venezia Giulia.

Da parte sua l'ambasciatore ha evidenziato come anche l'Ungheria abbia compiuto un suo percorso di sviluppo che la porta oggi ad avere un saldo commerciale con l'estero di oltre 10 miliardi di euro. In quest'ottica la regione, vista la vicinanza geografica, rappresenta un partner naturale per un'economia in crescita come quella magiara.

Infine, per quel che riguarda il porto di Trieste, l'ambasciatore ha testimoniato l'attenzione da parte ungherese per l'attività di rilancio compiuta in questi anni dal presidente D'Agostino, il quale lo scorso mese di settembre si è recato in Ungheria per presentare agli operatori economici locali le opportunità offerte dallo scalo regionale. ARC/GG/ppd