la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


14.10.2017 09:15

Università: Panariti, 1,4 mln euro per infrastrutture ricerca

Trieste, 14 ottobre - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Università, Loredana Panariti, ha assegnato 1,4 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture di ricerca di carattere condiviso da parte degli atenei regionali. Tali risorse sono destinate, in particolare, a potenziare la dotazione infrastrutturale regionale nell'ambito della biomedicina molecolare.

L'intervento prevede, nello specifico, la creazione di un sistema di ricerca interuniversitario a rete basato su un laboratorio centrale, con funzione di hub, e più laboratori distribuiti nelle sedi universitarie ricollegati alla struttura principale.

A livello organizzativo, l'iniziativa farà capo all'Università di Trieste e coinvolgerà nella gestione condivisa dell'infrastruttura l'Università di Udine e la Sissa, sviluppandosi in diverse fasi per lotti autonomi di avanzamento.

La previsione di nuove risorse va ad aggiornare il programma triennale 2016-18 relativo ai finanziamenti al sistema universitario regionale previsti dalla LR 2/2011, rivolto a università e conservatori regionali. In conformità alla logica di sistema che caratterizza tale canale contributivo, la destinazione delle risorse è stata concordemente individuata dagli enti del sistema universitario regionale a beneficio della ricerca accademica regionale nel suo complesso.

In particolare, lo stanziamento accresce le risorse previste a sostegno di uno degli obiettivi strategici del programma relativo all'aumento della competitività del sistema universitario regionale attraverso interventi strutturali, con l'incremento di infrastrutture di ricerca condivise. Le risorse stanziate per tale finalità sono 1,9 milioni di euro per l'anno in corso e a complessivi 3,7 milioni di euro per il triennio di riferimento, registrando un aumento di 1,4 milioni di euro su un totale globale di risorse destinato per il 2017 a università e conservatori regionali pari a 7 milioni di euro e a quasi 19 milioni di euro per i tre anni di programmazione.

L'integrazione delle risorse nel programma fa seguito al precedente aggiornamento del documento di fine luglio che aveva recepito le maggiori risorse previste dal bilancio regionale 2017 rispetto alle previsioni del 2016, garantendo la copertura completa del fabbisogno finanziario per gli interventi proposti da atenei e conservatori. ARC/COM/fc