la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


13.10.2017 16:08

Alimentazione: Shaurli, formare giovani per favorire loro scelte

San Pietro al Natisone (Ud), 13 ottobre - Valorizzare e far conoscere i prodotti del territorio attraverso didattica e formazione, continuando a lavorare con le scuole per offrire alle nuove generazioni gli strumenti per una corretta alimentazione oltre a compiere scelte orientate ad uno sviluppo sostenibile. È stato questo uno dei concetti espressi dall'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, nell'incontro che si è tenuto oggi all'auditorium comunale di San Pietro al Natisone su "Alimentazione, attività fisica e mangiar bene, sano ed a km0", nel corso del quale è stata testimoniata l'importanza dei prodotti regionali a marchio Aqua che, combinati ad uno stile di vita sano e attivo, possono essere fattore chiave per un'alimentazione di qualità. L'evento si è svolto all'interno della seconda edizione della tre-giorni dedicata alla fiera mercato "Dalla terra alla tavola. Il buono di...", tour enogastronomico patrocinato dall'agenzia Ersa Fvg nato dall'incontro tra le associazioni Nuovi Universi Etnici di Gradisca d'Isonzo e Vallimpiadi delle Valli del Natisone e dedicato ai prodotti agroalimentari tradizionali, a quelli ottenuti con il metodo biologico e a quelli a marchio Aqua Fvg (agricoltura, qualità e ambiente) sui quali si è soffermato l'esponente della Giunta regionale. "Un marchio di qualità dell'agroalimentare che offre garanzia sui prodotti regionali, sostenibilità ambientale e riconoscimento al lavoro dei nostri agricoltori", ha osservato Shaurli, evidenziando il significato della manifestazione. "Il futuro - ha affermato l'assessore - è nelle mani e nelle scelte dei giovani che devono creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile oltre che effettuare le valutazioni personali più appropriate per la loro alimentazione. Per questo oggi vogliamo dare ai ragazzi una cassetta degli attrezzi con tutte le informazioni utili per permettere loro di compiere le scelte più corrette". Decisioni che comprendono l'alimentazione individuale e, più in generale, il futuro dell'agricoltura. Su questi due temi, Shaurli ha invitato gli studenti degli istituti comprensivi bilingue Paolo Petricig, Dante Alighieri e del Convitto Paolo Diacono presenti in sala a riflettere, evidenziando la necessità di valorizzare la biodiversità e le peculiarità del territorio. "Vogliamo spiegarvi le caratteristiche dei nostri prodotti e rimarcare l'importanza dell'alimentazione - ha ribadito - perché il cibo che scegliete incide sulla vostra vita e sulla vostra salute". "Comunicare alle nuove generazioni è fondamentale", ha aggiunto Shaurli, ricordando come la formazione e la didattica "sono gli strumenti che scegliamo, con convinzione, per informare i nostri ragazzi". L'assessore si è inoltre soffermato sui tre paradossi dell'alimentazione mondiale (produciamo più alimenti per gli animali che per l'uomo, sprechiamo un miliardo e 200 milioni di tonnellate di cibo all'anno e, infine, per una persona che ha problemi di nutrizione ce ne sono tre obese) e sulla conseguente necessità di apportare dei cambiamenti per garantire la sostenibilità ambientale e un approccio corretto al cibo. ARC/LP/fc