la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


09.10.2017 15:05

Salute: Telesca, bene raggiungimento obiettivi aziende sanitarie

Trieste, 9 ottobre - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Salute, Maria Sandra Telesca, ha approvato il documento di valutazione degli obiettivi annuali per l'anno 2015 derivanti dal Patto tra Regione e direttori e commissari straordinari degli enti del Servizio sanitario regionale. Il documento riguarda tutte le cinque aziende per l'assistenza sanitaria, il Centro di riferimento oncologico (Cro) di Aviano, l'Istituto materno infantile Burlo Garofolo di Trieste e l'Ente per la gestione accentrata dei servizi condivisi (Egas).

"Gli obiettivi assegnati alle aziende sanitarie nel corso del 2015 sono stati particolarmente ambiziosi ed efficaci e hanno interessato aspetti relativi le attività clinico assistenziali, la prevenzione, l'assistenza primaria, la farmaceutica, gli investimenti, i sistemi informativi e l'integrazione socio sanitaria", ha commentato Telesca, secondo cui "i criteri molto stringenti hanno comportato grandi sacrifici per le aziende ed un impegno elevato delle direzioni per il perseguimento dei risultati".

"La tendenza al raggiungimento degli obiettivi è ormai un dato di fatto che implica di per sé un incremento continuo tanto che - ha anticipato Telesca - per il 2016 si registra un ulteriore miglioramento degli obiettivi posti".

In tema di tempi di attesa, nel 2015 è stata avviata una radicale modifica delle procedure di verifica del rispetto dei tempi di erogazione delle prestazioni sanitarie da parte delle aziende, che aveva come scopo giungere ad una rappresentazione più realistica e funzionale del fenomeno.

"Il nuovo modello - ha evidenziato Telesca - prevede un sistema più incisivo delle modalità di verifica e resta pertanto l'obiettivo più ambizioso nel quadro complessivo dei criteri di valutazione".

Gli indicatori sanitari individuati dalle linee di gestione 2015 e riproposti nel patto per la valutazione delle attività clinico assistenziali (quali, ad esempio, la frattura del femore nell'anziano, il tasso di ricovero diurno di tipo diagnostico, i tempi di attesa del codice verde in pronto soccorso, i parti cesarei, la dialisi peritoneale), hanno complessivamente evidenziato a livello generale dei buoni risultati.

Altri criteri hanno preso in considerazione, con risultanze diverse nelle varie aziende, la farmaceutica territoriale, la copertura della vaccinazione antinfluenzale negli operatori sanitari e l'indagine sul clima esterno, ovvero sull'esperienza dei pazienti dopo le dimissioni.

Tutte le aziende sanitarie hanno raggiunto l'obiettivo previsto dall'assistenza primaria della cronicità con l'attivazione di almeno un percorso assistenziale in una malattia cronica e del coinvolgimento della comunità.

Tra gli altri obiettivi assegnati si segnalano inoltre quelli relativi ai sistemi informativi, che aveva lo scopo di uniformare l'utilizzo della firma digitale da parte di tutte le aziende con un miglioramento per tutti dei propri standard, la riorganizzazione dei laboratori nell'area triestina, la valutazione del clima interno con la comunicazione e condivisione degli obiettivi aziendali attraverso degli incontri tra direttore generale e personale, le tecnologie ed investimenti con l'assegnazione di specifici obiettivi a ciascuna azienda, la sanità penitenziaria con l'attivazione ed avvio dell'operatività delle Residenze per l'esecuzione delle misure di sicurezza (Rems).

Infine, per quanto riguardo l'Egas, nel suo primo anno di istituzione gli erano stati assegnati obiettivi legati all'avvio delle procedure concorsuali per l'assunzione di personale dipendente (infermieri e operatori socio sanitari), all'accentramento di funzioni relative ai provveditorati delle ex aziende Ass3, Ass4 e dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Udine, e di accreditamento del Centro di formazione. Per quanto riguarda le gare, sono state svolte e completate le azioni preliminari allo svolgimento di rilevanti gare centralizzate per la ristorazione ed i trasporti secondari, con il raggiungimento di tutti gli obiettivi. ARC/SSA/fc