la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


02.10.2017 12:46

Stato-Regioni: Peroni, consentire partecipazioni pubbliche a Gal

Trieste, 2 ottobre - "In sede di Conferenza delle Regioni, dove è in atto un approfondimento volto a produrre, da parte del Governo nazionale, un'ulteriore revisione legislativa che permetta di escludere i Gruppi di azione locale (Gal) dagli effetti del decreto legislativo 175/2016, il Friuli Venezia Giulia sosterrà tale proposta".

Lo annuncia l'assessore regionale alle Finanze, Francesco Peroni, spiegando che "ragioni molteplici, anche in sintonia con quanto rappresentato a livello nazionale dall'Uncem e, in regione, da Unioni territoriali e singoli comuni, suggeriscono infatti di non privare i territori di strumenti che l'Unione europea ha messo a disposizione, quali opportunità di sviluppo del territorio".

Al momento i Gal, alla luce del d.lgs 175/2016 integrato con il correttivo di quest'estate, se costituiti in forma societaria rimangono soggetti a tutti i vincoli di legge in ordine alla sussistenza dei vari requisiti di struttura e di bilancio. In particolare, il decreto Madia prevede l'uscita delle amministrazioni pubbliche dalle società di capitali nei casi in cui esse non abbiano un numero di amministratori superiore a quello dei dipendenti, abbiano un fatturato medio nel triennio non superiore a 500mila euro e abbiano prodotto un risultato negativo per quattro dei cinque esercizi precedenti. Peroni ha evidenziato che "nel quadro normativo vigente, anche le pubbliche amministrazioni del Friuli Venezia Giulia, dinanzi a società che non rispondano ai requisiti di legge, non possono che procedere alla dismissione della relativa partecipazione. Un iter che deve essere senz'altro avviato ma che nell'immediato futuro auspichiamo possa trovare una deroga per effetto di una sopravvenuta modifica al d.lgs. 175/2016".

ARC/COM/fc