la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


22.09.2017 17:33

Comuni: Panontin, approvati criteri per spazi finanziari

Trieste, 22 settembre - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Autonomie locali e coordinamento delle riforme, Paolo Panontin, ha approvato in via preliminare i criteri per l'applicazione del sistema premiale e sanzionatorio relativo all'utilizzo degli spazi finanziari regionali acquisiti dai Comuni nel 2017. Come ha evidenziato Panontin, "su richiesta delle amministrazioni sono stati concessi spazi finanziari regionali per la copertura di impegni di spesa in conto capitale liberi, mentre in precedenza erano previsti solo per opere specifiche. In questo modo viene lasciata ai Comuni una maggiore autonomia decisionale sugli spazi finanziari acquisiti che - ha precisato - rimangono destinati solo alla copertura di investimenti". Nel 2016 il sistema sanzionatorio prevedeva, per il calcolo della penalità, che questa fosse decurtata di un valore pari al 10% degli spazi finanziari acquisiti dai Comuni. Per quest'anno, invece, la franchigia da detrarre al potenziale valore della penalità verrà calcolata non più sul valore degli spazi finanziari acquisiti dai Comuni, ma sul saldo da loro conseguito a fine esercizio il quale spesso può essere influenzato anche da entrate e spese, in particolare di parte corrente, non facilmente prevedibili o stimabili. L'assessore ha spiegato che, in considerazione delle modalità di calcolo del saldo obiettivo per il 2017, i Comuni "sono tenuti a conseguire un saldo pari a zero tra le entrate finali e le spese finali valide ai fini dei saldi di finanza pubblica e - ha precisato - gli spazi finanziari acquisiti concorrono quali componenti positivi, mentre gli spazi orizzontali ceduti sono considerati negativi". Il conseguimento di un saldo positivo per gli enti che hanno ricevuto spazi ne rappresenta quindi un potenziale spreco e la penalità, da applicare nell'anno successivo, è pari al valore del saldo. Rispetto al regime precedente, la franchigia applicata sarà pari al 50% del saldo, il che comporterà un miglioramento per 13 Comuni. Per quanto concerne la penalità, che non può comunque mai superare il valore degli spazi ricevuti, vengono mantenute l'applicazione di una detrazione pari all'importo degli eventuali trasferimenti assegnati dal servizio Finanza locale (Sfl) della Regione dopo la chiusura dell'ultimo monitoraggio (15 settembre 2017) e la conferma delle cause esimenti previste con i decreti della Giunta regionale 2445/16 e 1206/17. Inoltre, non saranno applicate penalità agli enti che abbiano ricevuto spazi inferiori a 30.000 euro. Il documento conferma il sistema premiale a favore dei Comuni che hanno ceduto spazi finanziari orizzontali, per i quali è previsto nell'anno successivo un miglioramento (riduzione) dell'obiettivo previsto dalla manovra di finanza pubblica, per un importo pari agli spazi ceduti. La proposta verrà ora sottoposta al vaglio del Consiglio delle autonomie locali (Cal). ARC/MA/fc