la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


11.05.2016 13:33

PROT. CIVILE: ACCORDO CON SOPRINTENDENZA SICUREZZA BENI CULTURALI

Trieste, 11 maggio - Salvaguardare i beni culturali in caso di terremoto. È l'obiettivo della Convenzione firmata oggi a Udine dall'assessore regionale alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia Paolo Panontin e dal soprintendente alle Belle Arti e Paesaggio del Friuli Venezia Giulia Corrado Azzollini.

La firma del Documento è avvenuta nell'ambito del convegno Ricostruire la memoria. Il patrimonio culturale del Friuli a quarant'anni dal terremoto, organizzato dalla stessa Soprintendenza e dall'Azienda speciale Villa Manin nell'Auditorium della Regione a Udine in occasione delle manifestazioni per il quarantennale del sisma che ha colpito il Friuli nel 1976.

La convenzione apre una collaborazione tra Soprintendenza e Protezione civile regionale per la formazione dei volontari nel campo degli interventi necessari alla messa in sicurezza dei beni culturali mobili in caso di calamità.

I primi corsi, tenuti dai funzionari storici dell'arte della Soprintendenza, prenderanno avvio nel prossimo mese di giugno, in preparazione dell'esercitazione nazionale in materia sismica denominata FVG40exe, già calendarizzata per settembre, e proseguiranno in autunno. Molti sono infatti i Gruppi comunali di Protezione civile interessati ad avvicinarsi con le competenze necessarie a questa importante attività di supporto agli addetti ai lavori, specie nelle fasi della prima emergenza.

Le nuove iniziative, tese a valorizzare il ruolo sempre più importante del volontariato di Protezione civile, potranno inoltre dare nuovo impulso ai Piani comunali di emergenza, implementati negli anni scorsi con la collaborazione dell'attuale Istituto per il Patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia, e realizzare concretamente anche quanto previsto nel Piano di gestione del rischio di alluvioni.

ARC/RU/RM