la Regione dalla A alla Z Chiudi

Notizie dalla Giunta


10.12.2014 17:40

AMBIENTE: PROGETTO BRAVE, SEI PROPOSTE PER SEMPLIFICARE LE CERTIFICAZIONI

Udine, 10 dic - Con la conferenza "La scelta di semplificare, il coraggio di premiare", che si è tenuta oggi a Trieste alla presenza dell'assessore regionale all'Ambiente e all'Energia del Friuli Venezia Giulia Sara Vito, si è concluso il progetto BRAVE (Better Regulations Aimed at Valorising EMAS) del Programma europeo Life Plus (LIFE+), a cui ha aderito anche il FVG.

Il Progetto, iniziato ad ottobre 2011, è stato proposto da Ambiente Italia ed è stato coordinato dalla scuola di formazione Sant'Anna di Pisa; vi hanno partecipato cinque Regioni italiane (Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lombardia, Basilicata e Liguria) e due spagnole; tra gli Enti regionali coinvolti, la direzione Ambiente, l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA), il Distretto del Mobile Livenza e il Club EMAS, Associazione che riunisce tutti gli organismi pubblici e privati che hanno ottenuto una certificazione ambientale.

L'obiettivo di BRAVE è quello di favorire, sia a livello nazionale che regionale, il miglioramento della normativa ambientale e la semplificazione degli obblighi per le organizzazioni che hanno ottenuto la registrazione EMAS, oppure altre tipologie di certificazioni volontarie.

Come più volte evidenziato dall'assessore Vito "la certificazione ambientale è un percorso volontario, riconosciuto a livello europeo, che richiede un impegno ad adottare dei processi produttivi rispettosi dell'ambiente. Le organizzazioni che hanno ottenuto una certificazione ambientale sono quindi virtuose, perché volontariamente si impegnano a produrre nel rispetto di precise norme di tutela; adottano inoltre dei sistemi di autocontrollo e di certificazione".

"Con BRAVE sono state avanzate delle proposte affinché vengano inserite nella normativa ambientale delle agevolazioni per queste organizzazioni, che possano in qualche modo compensare i maggiori oneri dovuti alla richiesta e al mantenimento della certificazione medesima".

In Friuli Venezia Giulia, tramite BRAVE, sono state sottoposte alla Giunta regionale sei proposte di semplificazione. Di queste tre sono state valutate positivamente, tanto che è già stato avviato, e in parte concluso, l'iter normativo. "Partecipare al Progetto BRAVE - continua l'assessore Vito - è stata una grande opportunità, che ha consentito alla Regione di interrogarsi e, in accordo con tutti i soggetti interessati, definire delle linee guida innovative a livello nazionale".

Inoltre, Vito ha ricordato che la Giunta regionale del FVG ha costituito un apposito Gruppo di lavoro interdirezionale sui cosiddetti "acquisti verdi" (Green Public Procurement - GPP), strumenti tramite i quali le Pubbliche Amministrazioni potranno stimolare la diffusione di prodotti e tecnologie a basso impatto ambientale. Il Gruppo di lavoro dovrà presentare alla Giunta regionale un documento propositivo entro il 31 marzo 2015.

ARC/Com/EP

(Life+ Programme)
per promuovere il costante miglioramento dei risultati ambientali di tutte le organizzazioni europee, nonché l’informazione del pubblico e delle parti interessate