la Regione dalla A alla Z Chiudi

Programma di Sviluppo Rurale (PSR)

Wed Jan 23 10:17:00 CET 2019

PSR FVG ad AGRIEST 2019 con convegni sui temi di stretta attualita': sicurezza in agricoltura e silvicoltura, sviluppo locale, quadro e prospettive del settore lattiero-caseario della Regione

La sicurezza in agricoltura e selvicoltura: un bene da coltivare” sarà il tema di stretta attualità, visto che si sta operando nelle aree gravemente danneggiate dal maltempo abbattutosi sulla montagna friulana e non solo lo scorso ottobre, al centro del convegno inaugurale che giovedì 24 gennaio alle ore 10 aprirà, nella Sala Bianca posta al Primo Piano dell’ingresso Ovest del quartiere fieristico udinese, la 53/a edizione di Agriest.
Il simposio, in programma prima del taglio del nastro ufficiale dell'evento espositivo, è curato dal Psr - Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Friuli Venezia Giulia, gestito dalla Direzione Centrale Risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche, che ad Agriest 2019 sarà presente al padiglione 8 con uno stand accogliente e naturale dove saranno ospitati numerosi eventi, tra dimostrazioni, incontri, workshop e seminari, rivolti sia agli addetti ai lavori, sia al grande pubblico della manifestazione espositiva.
Dopo i saluti istituzionali, il convegno di giovedì 24 gennaio, moderato da Gianfranco Pergher, docente di Meccanizzazione agricola e forestale all’Università degli Studi di Udine, sarà concluso dall’intervento di Stefano Zannier, assessore alle Risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche della Regione, sul “Supporto regionale e del PSR per l’incremento della salute e della sicurezza sul lavoro”.
Mattinata densa di contributi offerti da numerosi esperti ed addetti ai lavori: Fabio Lo Faro, direttore regionale Inail Friuli Venezia Giulia, interverrà su “Gli infortuni in agricoltura: il quadro statistico Inail”; Claudia Zuliani, direttore della SOC Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell'ASUI di Udine, e referente regionale del Gruppo Agricoltura delle Aziende Sanitarie, su “Azienda agricola: quali obblighi per la sicurezza sul lavoro?”; Rino Gubiani, docente di Meccanizzazione agricola e forestale all’Università degli Studi di Udine su “Il rischio nei lavori agroforestali: la percezione e i dati reali degli incidenti”; Massimo Marino, direttore Cefap, su “La formazione come strumento per diffondere una migliore cultura del lavoro”; Andrea Colantoni del Laboratorio di Ergonomia e Sicurezza sul lavoro dell’Università della Tuscia, su “La figura del RLS territoriale: esperienza nel centro Italia”; Laura De Filippo, coordinatrice Consulenza Accertamento Rischi e Prevenzione della Direzione regionale Inail Friuli Venezia Giulia, su “ ISI 2018: incentivi Inail a sostegno della sicurezza in agricoltura”.
Sempre nella sala Bianca, la Direzione Centrale Risorse Agroalimentari ha organizzato in collaborazione con ERSA, agenzia regionale per lo sviluppo rurale, un altro convegno di approfondimento dalle 15 alle 18 di venerdì 25 gennaio, sul tema “ Le buone pratiche agricole nei seminativi, nel rispetto dell’ambiente e dell’e conomia”. Interverranno Gianluca Governatori (Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione e assistenza tecnica dell’ERSA), Lorenzo Furlan di Veneto Agricoltura (Settore ricerca agraria), Marcello Biocca di CREA-IT, Centro di Ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari, Daniele Giacomel di Condifesa Friuli Venezia Giulia, spaziando da temi come le buone pratiche agricole nei seminativi in preparazione delle semine alle alternative all’utilizzo dei prodotti fitosanitari nei seminativi per migliorare il reddito degli agricoltori, e dagli adattamenti sulle macchine seminatrici per limitare la deriva di polveri contenenti prodotti fitosanitari, fino alle opportunità offerte dai fondi mutualistici.
Nella giornata di sabato 26 gennaio, dalle ore 10.30 sempre a cura della Direzione centrale risorse agroalimentari, forestali e ittiche e del Programma di Sviluppo Rurale del Friuli Venezia Giulia, è in programma nella Sala Bianca un convegno sul tema “ Lo sviluppo locale nelle aree rurali. L’esperienza LEADER e le strategie di cooperazione”.
In apertura, Karen Miniutti, Autorità di gestione del Programma di sviluppo rurale FVG, illustrerà “Lo sviluppo locale nel PSR - misure 16.7 e 19”. A seguire, Loris Toneguzzi direttore del Servizio coordinamento politiche per la montagna, sul tema “L’attuazione dell’approccio LEADER in FVG”. Dalle 11.10, presentazione delle strategie di sviluppo locale da parte dei GAL regionali. Sulle politiche agricole e rurali europee e la loro declinazione nazionale, interverrà Francesco Mantino, dirigente di ricerca del CREA-Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’e conomia agraria. Infine le esperienze di costruzione partenariale pubblico-privata di progetti di sviluppo locale in aree montane e interne, l’intervento di Giovanni Carrosio, docente di Sociologia dell’ambiente e del territorio dell’Università di Trieste.
Sempre sabato, dalle 14 alle 16, nella Sala Bianca, il PSR offre un’ulteriore occasione di approfondimento nel convegno “ Analisi strategica del settore lattiero-caseario regionale. Il punto sulla consultazione territoriale e l’attività dei gruppi di lavoro”. Un quadro sul comparto lattiero caseario nazionale sarà delineato da Sandro Sillani, docente del Dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’Università di Udine, poi Pierpaolo Rovere, direttore Agrifood FVG, presenterà l’indagine territoriale con le prime evidenze e proposte.