la Regione dalla A alla Z Chiudi

Programma di Sviluppo Rurale (PSR)

Thu Jun 01 10:03:00 CEST 2017

PSR 2014-2020: ultimo incontro informativo sulla misura 16.7.1

Udine, 1 giugno 2017 - L’autorità di gestione del PSR 2014-2020 della Regione Friuli Venezia Giulia ha promosso una serie di incontri informativi sul territorio per illustrare i dettagli dell'intervento 16.7.1 “Strategie di cooperazione per lo sviluppo territoriale del Programma di sviluppo rurale” e del relativo bando pubblicato sul BUR n. 21 del 24 maggio 2017. Gli appuntamenti sono stati programmati in edifici immersi nel paesaggio rurale, in linea con le finalità dell’intervento 16.7.1, volto a stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali della nostra regione.

Il primo incontro si è tenuto a Villa Chiozza di Scodovacca di Cervignano, sede di PromoTurismo FVG, dove il direttore generale Marco Tullio Petrangelo in apertura dei lavori ha evidenziato i prodotti turistici vincenti sul territorio regionale e gli spazi di sviluppo per l’ambito rurale, fortemente integrato con gli aspetti paesaggistici.

La seconda presentazione ha trovato luogo nei locali dell’Hospitale di San Giovanni di San Tomaso di Majano, fondato alla fine del XII°sec. dai cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme (poi cavalieri di Malta). Al temine dell’incontro, grazie alla guida dell’Associazione Amici dell’H ospitale, è stato possibile visitare i locali che compongono il complesso, recuperato e sapientemente restaurato.

L’incontro successivo è stato ospitato nel Mulino Braida di Talmassons, Centro visite regionale delle risorgive friulane. L’illustrazione è stata preceduta da una visita guidata al biotopo delle Risorgive di Flambro, sempre nello spirito dell’iniziativa di porre l’enfasi sui valori che il mondo rurale regionale esprime.

Il quarto e ultimo incontro si terrà lunedì 5 giugno, alle 17.30, nell'ex Filanda di Murlis di Zoppola (presso il centro parrocchiale di Santa Lucia), testimonianza anch’essa, come il mulino, della stretta relazione tra l’attività agricola e l’ambiente.

Agli incontri sono state invitate tutte le 119 amministrazioni comunali ricadenti nell’area ammissibile dell’intervento 16.7.1, quali potenziali componenti dei partenariati pubblico-privati beneficiari della misura. Gli incontri sono comunque aperti al pubblico e a tutti soggetti attivi nell’ambito dello sviluppo locale che possono contribuire alla realizzazione della strategia di cooperazione.

«Abbiamo ritenuto importante andare, anzi ritornare sul territorio - spiega l’assessore alle risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli - perché le strategie di cooperazione stanno riscuotendo un grande interesse e possono avere una fondamentale importanza per lo sviluppo dei nostri territori rurali e, nello stesso tempo, richiedono però strategie ed impegni chiari in grado di tenere insieme istituzioni locali, agricoltori e imprenditori che condividono un progetto».