La Regione valorizza e sostiene manifestazioni ed eventi pubblici e/o di pubblico spettacolo, organizzati da Comuni, Enti privati, Fondazioni e Associazioni senza fini di lucro, Pro Loco e Parrocchie, tramite contributi per abbattere le spese sostenute dagli organizzatori.

BENEFICIARI DEL CONTRIBUTO

Possono richiedere il contributo i Comuni, gli Enti privati, le Fondazioni e le Associazioni senza fini di lucro, le Pro loco e le Parrocchie che siano soggetti organizzatori degli eventi sotto specificati.

Ritorna all'indice

TIPOLOGIA EVENTI

Il contributo può essere richiesto per:
- manifestazioni ed eventi pubblici e/o di pubblico spettacolo, da tenersi in luoghi chiusi o all’aperto;
- sagre e feste locali e fiere tradizionali, cioè tutti gli eventi e le manifestazioni popolari aperti al pubblico, anche di carattere religioso, compresi quelli volti alla valorizzazione e somministrazione dei prodotti tipici del territorio e ad attività di intrattenimento.

Ritorna all'indice

TIPOLOGIA DI SPESE RICONOSCIUTE

a) assistenza tecnica necessaria per la presentazione della documentazione richiesta dalla legge;
b) acquisto di attrezzature o materiali necessari a garantire le normative in materia di sicurezza e salute;
c) acquisto di allestimenti;
d) acquisizione di servizi o noleggio di allestimenti necessari a garantire le normative in materia di sicurezza e salute, copertura di oneri assicurativi.

Ritorna all'indice

VALORE DEL CONTRIBUTO
 

Il contributo massimo concedibile al singolo soggetto organizzatore è pari a 3.000,00 euro nell'anno, indipendentemente dal numero di eventi o manifestazioni dallo stesso organizzati.

Ritorna all'indice

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda di contributo, sottoscritta dal Legale rappresentante del Soggetto organizzatore (o suo delegato), deve essere presentata utilizzando esclusivamente i modelli reperibili nella colonna di destra (per questa linea contributiva:  allegato B, allegato C, allegato F).

Alla domanda vanno allegate le parcelle o fatture quietanzate attestanti l'avvenuto pagamento delle spese e degli oneri sostenuti.

La documentazione deve essere trasmesse tramite una delle seguenti modalità:

a) mediante posta elettronica certificata, con firma digitale o firma autografa (allegando copia del documento d’identità) all’indirizzo: autonomielocali@certregione.fvg.it;

b) consegnata personalmente in via Sabbadini, 31 a Udine presso il Palazzo della Regione – 1° Piano – stanza protocollo n. 131 (orario: 9.15 – 12.30)

Ritorna all'indice

 PRECISAZIONI SU RITENUTA D'ACCONTO

QUADRO NORMATIVO D.P.R. 600/1973, artt. 28, co. 2
Il D.P.R. 600/1973, agli artt. 28, co. 2 e 29, co. 5, disciplina la ritenuta d’acconto del 4% da applicare, ai fini delle imposte sui redditi, ai contributi pubblici erogati da Stato, enti pubblici ed enti privati.
La ritenuta d’acconto andrà applicata anche ai soggetti «non imprenditori commerciali» che abbiano, comunque, conseguito «redditi d’impresa», derivanti da attività commerciale anche solo occasionale.
Sono esclusi da ritenuta i contributi erogati ad enti non commerciali per il sostenimento delle proprie attività istituzionali.
Sono esclusi da ritenuta d’acconto, a norma del medesimo art. 28, co. 2, D.P.R. 600/1973, i contributi erogati per l’acquisto di beni strumentali.

Ritorna all'indice

TERMINI DI PRESENTAZIONE

La domanda di contributo deve essere presentata a posteriori, quindi per eventi già realizzati. La concessione del contributo è disposta secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande medesime.

I termini di presentazione sono i seguenti: 

a) dall’1 gennaio al 29 febbraio, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente;
b) dal 1 marzo al 30 aprile, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente;
c) dal 1 maggio al 30 giugno, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente;
d) dal 1 luglio al 31 agosto, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente;
e) dal 1 settembre al 31 ottobre, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente;
f) dal 1 novembre al 31 dicembre, per gli eventi realizzati nel bimestre immediatamente precedente.

Ogni altra informazione è reperibile nell’Avviso pubblicato nella colonna di destra.

Ritorna all'indice

CONTATTI

Servizio Polizia locale, sicurezza e politiche dell'immigrazione

Responsabile del Procedimento: dott. Stefano Rossi 

Responsabile dell’istruttoria: sig.ra Sandra Leita

Udine, Via Sabbadini, 31 tel. 0432 555808

e-mail: sandra.leita@regione.fvg.it

dalle ore 9.30 alle ore 12.00
 

Ritorna all'indice