Costruire un conto consolidato della finanza pubblica di tutti i livelli di governo con un dettaglio regionale è di notevole rilevanza, in quanto:

- è uno strumento di analisi dei risultati finanziari delle politiche di intervento pubblico su base regionale;
- offre un supporto informativo ai processi decisionali incentrati sulla programmazione delle risorse finanziarie, anche in coerenza con i processi di decentramento amministrativo avviati da alcuni anni nel Paese;
- permette di rispondere tempestivamente alle richieste dell'Unione Europea circa la verifica del principio di addizionalità delle risorse comunitarie rispetto a quelle nazionali. Questo terzo aspetto risponde ad un fabbisogno informativo proprio del Ministero dell'Economia e delle Finanze in quanto il principio di addizionalità, sancito dall'art. 11 del Regolamento CEE 2082/93, attribuisce agli Stati membri il compito di dimostrarne, sul piano contabile, l'effettivo rispetto.

Cosa vuol dire consolidare

Parte delle entrate riscosse e delle spese sostenute dai diversi enti rilevati nell'ambito del progetto CPT è rappresentata da trasferimenti operati da o a favore di altri soggetti pubblici o privati.
Consolidare significa elidere i contributi sia di natura corrente che in conto capitale erogati da un soggetto a favore di un altro soggetto, entrambi facenti parte della rilevazione (universo di riferimento). In questo modo, eliminando le duplicazioni originate da trasferimenti di risorse tra gli enti rilevati, è possibile ricostruire le entrate effettivamente acquisite o le spese direttamente rivolte al territorio regionale.

Un esempio può aiutare a chiarire il concetto.

In un certo anno, lo Stato trasferisce alla Regione 100 milioni finalizzati ad un determinato intervento e la Regione, a sua volta, ripartisce tali risorse tra le Province esistenti nel suo territorio delegando a queste ultime l'attuazione dell'intervento. Se ci si limitasse a effettuare la sommatoria dei risultati finanziari dei tre livelli di governo considerati (Stato, Regione, Province) si produrrebbe un conto nel quale i 100 milioni originari, destinati ad un certo settore, risulterebbero triplicati.
immagine  

Il conto territoriale della spesa pubblica registra, ovviamente, i trasferimenti operati tra enti, ma nella costruzione del conto consolidato finale questi si eliminano per non originare duplicazioni della stessa evidenziando, così, solo la spesa direttamente rivolta al territorio.
Consolidare le entrate è un'operazione concettuale e metodologica del tutto analoga a quella descritta per la spesa pubblica.