Sul territorio regionale si esplica l'attività di una pluralità di soggetti pubblici. La ripartizione degli ambiti di attribuzione tra i diversi livelli di governo (stato - regioni - comuni - province) produce un intreccio di competenze ed una parcellizzazione dell'intervento pubblico tale da rendere difficoltosa la ricostruzione di una “politica pubblica” nella sua interezza. L'esigenza di dotarsi di strumenti di analisi finanziaria delle politiche promosse dai diversi livelli di governo e indirizzate ad una stessa porzione di territorio, quello regionale, è un'esigenza avvertita non solo dalle stesse Regioni ma anche a livello centrale.
Nel 1994 fu dato il via, a seguito di accordo siglato in sede di Conferenza permanente dei rapporti Stato-Regioni, al progetto denominato “Conti pubblici territoriali”.

Il progetto di costruzione dei conti consolidati delle entrate è partito con cinque anni di ritardo rispetto a quello delle spese perchè l'esigenza di procedere alla rilevazione e al consolidamento delle entrate pubbliche è maturata solo a seguito dei primi provvedimenti normativi di progressiva attribuzione di autonomia finanziaria anche alle regioni a statuto ordinario.

I conti consolidati, da cui sono esclusi i trasferimenti  tra enti pubblici, permettono di ricostruire l'allocazione territoriale della spesa pubblica, la sua composizione per settore d'intervento, per livello di governo che la eroga e per categoria di spesa.

L'obiettivo principale del progetto è la costruzione del “Conto consolidato territoriale” attraverso l'acquisizione dei dati degli incassi, o riscossioni, e dei pagamenti (flussi di cassa) effettuati dal complesso degli enti pubblici operanti sul territorio di ciascuna regione per fornire un quadro esaustivo dell'entità, in termini finanziari, delle politiche pubbliche elaborate a livello territoriale.

Un'analisi approfondita delle informazioni contenute nella banca dati CPT può essere funzionale sia all'attività di programmazione delle politiche regionali sia alla valutazione dei risultati ottenuti.

 

La Regione autonoma Friuli Venezia Giulia collabora al progetto Conti pubblici territoriali dal 1994, anno d'avvio del progetto.

 

Gli obiettivi, di medio periodo, che il Nucleo regionale del Friuli Venezia Giulia ha assunto per lo sviluppo del progetto CPT sono i seguenti:

- diffusione dei dati
Favorire la più ampia diffusione dei dati e la conoscenza del Conto consolidato affinché quest'ultimo possa effettivamente diventare strumento a supporto dei processi di programmazione e governo non solo dell'ente Regione ma anche delle altre realtà istituzionali locali.

- condivisione della metodologia del progetto CPT
Intensificare la collaborazione con il Nucleo Centrale per raggiungere una maggiore capacità d'analisi dei dati CPT.