Notificazione per pubblici proclami

Ordinanza n. 8072/2020 del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater)

In adempimento dell’Ordinanza n. 8072/2020 del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater) con la quale è stata autorizzata la notifica per pubblici proclami, si pubblica il seguente AVVISO:

1. Autorità giudiziaria innanzi alla quale si procede: Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Quater) N. 04523/2020 Registro Generale Ricorsi.
2. Ricorrente Mattia Manzi
Amministrazioni intimate:
• Ministero della Salute, in persona del Ministro pro tempore;
• Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in persona del Presidente pro tempore;
• Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina, in persona del legale rappresentante pro tempore;
• Assessorato alla salute, politiche sociali e disabilità, cooperazione sociale e terzo settore della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in persona dell’Assessore pro tempore;
• Commissione giudicatrice del concorso, in persona del legale rappresentante;
3. Estremi dei provvedimenti impugnati:
• graduatoria del concorso per l'ammissione al Corso di formazione specifica in Medicina Generale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, pubblicata con Decreto del Direttore Generale dell'ASUGI “Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina” n. 131 del 30/01/2020, pubblicato a sua volta sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n. 7 del 12 febbraio 2020;
• bando di concorso per l'ammissione al Corso di formazione specifica in Medicina Generale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia n. 40 del 2 ottobre 2019;
• atto con il quale la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ha comunicato al Ministero della Salute il contingente numerico da ammettere al corso di formazione specifica in medicina generale triennio 2019-2022 per la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia;
• nota prot. n. 349/SAN del 27/03/2019 con la quale il Coordinamento Tecnico della Commissione Salute, alla luce dell'intervenuto incremento della disponibilità finanziaria di cui all'art. 1, comma 518 della Legge n. 145/2018, ha comunicato il riparto del fondo per il finanziamento del corso di formazione specifica in medicina generale per il triennio 2019-2022;
• prova di concorso composta dal modulo risposte, dal questionario, dalla scheda anagrafica e del foglio istruzioni per la prova;
• tutti gli atti della Commissione giudicatrice regionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, con particolare riferimento al verbale di correzione della prova scritta di parte ricorrente nella parte in cui sono state ritenute errata le risposte alle domande nn. 17, 33, 66, 92;
• atti della Commissione ministeriale con cui è stata predisposta e/o approvata la griglia delle risposte ai quesiti di esame ex art. 3, comma 5, del D.M. 7.03.2006 - "Versione A" – nella parte in cui sono previste le risposte esatte dei quesiti nn. 17, 33, 66, 92;
• tutti i verbali delle Commissioni di concorso e delle Sottocommissioni d'aula della Regione presso la quale parte ricorrente ha espletato la prova di concorso;
• verbali di svolgimento della prova del 22 gennaio 2020; ogni altro atto presupposto e/o consequenziale anche potenzialmente lesivo degli interessi dell'odierna parte ricorrente.
Sunto dei motivi di gravame di cui al ricorso:
I. Erroneità della formulazione dei quesiti nn. 17, 33, 66 e 92 della versione “A” e della conseguente attribuzione del relativo punteggio a parte ricorrente – violazione e falsa applicazione del D.M. del ministero della salute 07 marzo 2006 – violazione e/o falsa applicazione della lex specialis del concorso - violazione e/o falsa applicazione dell'art. 34, comma 3, Cost. - eccesso di potere per arbitrarietà ed irragionevolezza manifesta dell'azione amministrativa - difetto dei presupposti di fatto e di diritto;
II. Inadeguatezza della determinazione del numero di borse bandite dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (40) e del numero complessivo di borse messo a bando su tutto il territorio nazionale. Violazione degli artt. 1, comma 1, lettera c e 3, comma 2, del d.lgs. 264/1999 – violazione dell’art. 25, comma 1, del d.lgs. 368/1999 – violazione dell’art. 1, comma 2 del decreto del ministro della salute 7 marzo 2006 – eccesso di potere per irragionevolezza manifesta dell’a zione amministrativa.
4. Controinteressati: soggetti inseriti nella graduatoria impugnata
5. Lo svolgimento del processo può essere seguito consultando il sito www.giustizia-amministrativa.it attraverso l’inserimento del numero di registro generale del ricorso nella seconda sottosezione “ Ricerca ricorsi”, rintracciabile all’interno della seconda sottosezione “Lazio - Roma” della sezione “T.A.R.”
6. Si procede alla pubblicazione di copia del ricorso introduttivo, dell’Ordinanza n. 8072/2020 del TAR Lazio con la quale è stata autorizzata la notifica per pubblici proclami e dell’e lenco nominativo dei controinteressati come trasmesso da parte ricorrente.

Ritorna all'indice