Corsi per potenziare le capacità di comunicazione e le competenze informatiche di base, in particolare per interagire con la Pubblica Amministrazione.

Corsi per potenziare la comunicazione nella madrelingua e le competenze digitali di base

La Regione FVG vuole sostenere i cittadini nel potenziamento e nello sviluppo di competenze digitali di base e comunicative, in particolare per il rapporto con le Pubbliche Amministrazioni e per sostenere le persone  in un uso corretto e sicuro di reti e sistemi informatici per attività private e pubbliche (ad esempio utilizzo di social network e della Didattica A Distanza – DAD).
Sono competenze e capacità personali molto importanti per partecipare attivamente ed efficacemente nella società odierna. 

Ritorna all'indice

I corsi Ionline - descrizione e destinatari

I corsi Ionline sono percorsi formativi della durata di 12 ore, che intendono offrire informazioni e strumenti per sviluppare competenze comunicative e competenze digitali di base.
I corsi sono compresi in uno specifico "Catalogo" e, in una prima fase sperimentale, saranno attuati nei territori dell’ex-provincia di Trieste e nell’area della Carnia
Il costo dei corsi è interamente coperto dall’Amministrazione regionale, pertanto non è richiesta alcuna quota di iscrizione ai partecipanti. 

I Destinatari dei corsi sono giovani dai 18 anni in su e adulti, occupati e non.

Ritorna all'indice

Come partecipare ai corsi

I corsi sono realizzati da un Soggetto attuatore (ATS), composto da un raggruppamento di Enti di Formazione Professionale accreditati dalla Regione con capofila l'Ente di formazione professionale EnAIP FVG.
Il Soggetto attuatore si occupa della raccolta delle iscrizioni, della calendarizzazione dei percorsi e della realizzazione degli interventi.

Il Catalogo e l'elenco dei corsi approvati sono consultabili nella documentazione a lato. 
Per cercare il corso di interesse in partenza e sapere a chi rivolgersi per l'iscrizione, usare il link nella documentazione a lato.

Per informazioni sui corsi, sui calendari e le modalità di iscrizione, vedi i Contatti degli Enti nella documentazione a lato.

Ritorna all'indice

­Per saperne di più: l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Lo sviluppo sostenibile è definito come uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni. Per raggiungere uno sviluppo sostenibile è importante armonizzare tre elementi fondamentali: la crescita economica, l' inclusione sociale e la tutela dell’ambiente.
L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione che ha l’obiettivo di contribuire allo sviluppo globale, promuovere il benessere umano e proteggere l’ambiente; è stato sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. L’Agenda individua 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile che mirano a porre fine alla povertà, a lottare contro l’i neguaglianza e allo sviluppo sociale ed economico; inoltre, riprendono aspetti di fondamentale importanza quali affrontare i cambiamenti climatici e costruire società pacifiche. Gli Obiettivi (Goals) sono declinati in un grande programma d’azione composto da un totale di 169 traguardi (target).
Per dettaglio di Obiettivi e traguardi vedi: Obiettivi Agenda 2030

Il programma ha preso avvio nel 2016 e i Paesi si sono impegnati a raggiungerli entro il 2030.
I Paesi hanno definito Strategie Nazionali per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS).
In Italia, il 22 dicembre 2017 è stata approvata la SNSvS, che fa propri i 4 principi guida dell’Agenda 2030: integrazione, universalità, inclusione, trasformazione. La strategia è strutturata nelle cinque aree individuate dall’Agenda:
- Persone (eliminare fame e povertà in tutte le forme e garantire dignità e uguaglianza)
- Pianeta (proteggere le risorse naturali e il clima del pianeta per le generazioni future)
- Prosperità (garantire vite prospere in armonia con la natura)
- Pace (promuovere società pacifiche, giuste e inclusive)
- Partnership (intervenire nelle varie aree in maniera integrata)
Per approfondire: SNSvS Italia

Ritorna all'indice

Per approfondire: la Strategia regionale per lo Sviluppo Sostenibile

La Strategia regionale per lo Sviluppo Sostenibile (SrSS) della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia concorre alla realizzazione della strategia nazionale e degli accordi internazionali: Agenda 2030, Accordo di Parigi, Strategia Europea per lo Sviluppo Sostenibile.
La Strategia individua tre punti qualificanti: sostenibilità ambientale per mantenere qualità e riproducibilità delle risorse naturali, sostenibilità economica per generare reddito e lavoro necessario al sostentamento della popolazione e sostenibilità sociale per garantire condizioni di benessere umano (sicurezza, salute, istruzione, democrazia, partecipazione, giustizia) equamente distribuite per classi e genere.
Per approfondire: SrSS FVG

Ritorna all'indice