Contributo straordinario diretto all'acquisto di dispositivi digitali per favorire il ricorso alla didattica digitale integrale per le scuole secondarie di secondo grado.

Finalità dell’intervento

L’Amministrazione regionale, con legge regionale n. 22/2020 (Misure finanziarie intersettoriali) ed in particolare con l’art. 7 commi 4-13, ha previsto un intervento straordinario volto a salvaguardare il diritto allo studio durante l’emergenza sanitaria COVID-19 concorrendo, in misura complementare alle misure nazionali, al finanziamento delle spese sostenute dalle istituzioni scolastiche per la fornitura di dispositivi digitali volti allo sviluppo della didattica digitale integrata in aggiunta alla didattica in presenza, tenendo conto delle specificità degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Ritorna all'indice

Destinatari dell’intervento

Sono destinatarie dell’intervento le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, con sede legale o didattica nel territorio del Friuli Venezia Giulia. Il finanziamento è già stato ripartito con il Decreto di riparto n. 25145/2020 (disponibile qui a destra).

Ritorna all'indice

Quali sono le spese ammissibili

Sono ammesse al finanziamento le spese per l’acquisto di dispositivi aventi le caratteristiche di cui alla deliberazione della Giunta regionale 15 maggio 2020, n. 700 (consultabile nella sezione documentazione):
- personal computer portatili (laptop, notebook, netbook) o tablet dotati di microfono, speaker e web cam, integrati o off-board (cioè acquistati separatamente e compatibili con il notebook/tablet) con schermo di almeno 10 pollici con possibilità di connessione ad internet attraverso il WiFi e attraverso la SIM ;
- schede SIM che prevedano la disponibilità di almeno 50 GB al mese per navigare in 4G e saponette WiFi.
Sono altresì ammissibili le spese per l’acquisto di monitor, telecamere e altra strumentazione utile a garantire l’erogazione della didattica digitale integrata, le spese per l’a cquisto o l’uso di piattaforme didattiche ad esclusione delle spese per ogni intervento edilizio o di costruzione di laboratori informatici.
Le scuole già beneficiarie degli interventi per il rafforzamento della didattica a distanza previsti dalla suddetta deliberazione di Giunta n. 700/2020 non potranno rendicontare le spese per l’acquisto di dispositivi aventi le medesime caratteristiche di quelli per i quali hanno già usufruito del finanziamento.
Verranno ammesse a rendicontazione le spese sostenute dal giorno successivo alla data di entrata in vigore della l.r. 22/2020 ovvero dal 13/11/2020.

Ritorna all'indice